Su La Stampa di oggi Paolo Massobrio racconta i vini di Cascina Sciulun, una “buonissima avanguardia di bollicine langarole”

Il paesaggio è quello delle Langhe e proprio qui, lungo la strada che da Alba conduce a Monforte, Franco Conterno ha dato vita a Cascina Sciulun, una cantina estesa su 30 ettari vitati che abbracciano anche Novello, Castiglione Falletto e Barolo. A raccontare la sua storia è Paolo Massobrio, che su La Stampa di oggi scrive dell’iniziativa d’avanguardia che li riguarda; insieme alla moglie Vilma e i figli Andrea e Daniele, aderendo al progetto “Nebbione” nato da un’intuizione dell’enologo Sergio Molino, Franco ha creato un Metodo Classico da uve nebbiolo, ottenuto selezionando gli acini delle punte dei grappoli che solitamente sono scartati in vigna. Il risultato è l’Extra Brut Metodo Classico “Na Punta”, un vino intensamente floreale, fresco e buonissimo in bocca. Quella che Massobrio ha definito "Un' effervescente avanguardia del Nebbione”.