La classica battuta di carne qui in tre diverse interpretazioni stuzzicanti

Ingredienti

  • PER LA PRIMA BATTUTA:
    • 300 g di polpa di punta di petto disossata ben pulita
    • 2 cucchiai di aceto di umeboshi
    • 6 cucchiai di olio EVO ligure
    • 1 fettina di aglio
    • 1 costa di cuore di sedano
    • 1 pezzetto di grana padano stravecchio
    • sale integrale e pepe cubebé

    PER LA SECONDA BATTUTA:
    • 250 g di polpa di scamone ben pulita
    • 12 nocciole tostate
    • 1 cucchiaio di succo di lime
    • 1 punta di coltello di curry verde (facoltativo)
    • 4-6 cucchiai di olio EVO
    • 1 fettina di aglio
    • alcune foglioline di crescione
    • sale integrale, pepe Tellicherry

    PER LA TERZA BATTUTA:
    • 250 g di polpa di fesa ben pulita
    • 1 falda di peperone rosso arrostito
    • 1 filetto di acciuga salata
    • 1 fettina di aglio
    • 4-6 cucchiai di olio EVO
    • 1 cucchiaio di aceto di Moscato
    • sale integrale, pepe di Sarawak

Informazioni aggiuntive

TIPO PORTATA

secondi

ESECUZIONE

facile

PREPARAZIONE

30 min

PREPARAZIONE

Tagliate a fettine sottili il primo pezzo di carne quindi sovrapponete 3-4 fettine, tagliatele a striscioline larghe 5-6 mm poi, operando nell’altro senso, ricavate dei piccoli cubetti. Batteteli con l’apposito coltello da battuta in modo da rendere i cubetti ancora più piccoli, ma senza sminuzzarli eccessivamente per evitare che la carne perda di consistenza. Procedete allo stesso modo con le restanti fettine. Fate altrettanto con gli altri due tagli. Sfregate di aglio tre insalatiere diverse quindi mettetevi le tre carni. Condite la prima con olio, aceto di umeboshi, sale e pepe. Condite la seconda con 8 nocciole frullate emulsionate con il succo di lime, olio, sale, pepe e curry. Condite la terza con l’acciuga frullata con l’aceto di Moscato ed emulsionata con olio, sale e pepe e incorporando successivamente metà falda di peperone tagliata a cubetti. Sistemate le tre “tartare” su un piatto rettangolare utilizzando uno stampo ad anello o quadrato. Guarnite la prima con fettine di sedano e lamelle di grana; la seconda con una nocciola e foglioline di crescione e la terza con striscioline di peperone.