Un secondo piatto di carne ideale per il pranzo della domenica o una cena importante. Non è difficile da realizzare, richiede solo un po' di tempo di preparazione e cottura

Ingredienti per 6-8 persone

  • 1,3 kg di “arrosto della vena” o di “gallinella”
  • 2 bicchieri di vino bianco secco
  • 1 bicchiere di vino passito
  • 4 cucchiai di aceto di mele
  • 5 grani di pepe nero frantumati
  • 2 chiodi di garofano
  • 5 bacche di ginepro
  • 1 mazzetto aromatico (timo, alloro, salvia, rosmarino)
  • 1 cipolla o 3 scalogni
  • 2 gambi di sedano o 80 g di sedano rapa
  • 2 carote medie
  • 1 spicchio d’aglio
  • 8 dl di brodo vegetale
  • 2 cucchiai di farina
  • 6 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale

Informazioni aggiuntive

TIPO PORTATA

Secondi

ESECUZIONE

difficile

PREPARAZIONE

15 min

COTTURA

180 min

PREPARAZIONE

Legate il pezzo di carne con spago, poi infarinatelo e fatelo rosolare in un tegame con metà dell’olio. Quando la carne sarà colorita da tutte le parti, eliminate l’olio di rosolatura e unite quello rimasto. Aggiungete la cipolla affettata, il sedano e la carota a pezzetti, il mazzetto aromatico, i chiodi di garofano, il pepe, le bacche di ginepro e l’aglio. Salate, fate insaporire per qualche istante poi versate metà dei due vini bollenti e l’aceto.

Cuocete con tegame scoperto finché tutto il vino sarà consumato, voltando la carne una o due volte. Versate i restanti vini (bollenti), cuocete per alcuni minuti con tegame scoperto. Mettete il coperchio e cuocete a fuoco lento per 2-3 ore aggiungendo del brodo caldo di tanto in tanto (poco per volta) solo quando il vino sarà quasi completamente consumato.

A cottura ultimata passate il fondo di cottura al disco fine del passaverdura (dopo aver tolto garofano, bacche di ginepro, aglio e mazzetto aromatico) poi rimettete tutto in pentola e lasciate intiepidire.

Affettate la carne, scaldatela nel fondo di cottura, sistemate le fette sui piatti e irroratele con la salsa.