Signori e Signore, il bollito è servito! Quando il carrello dei bolliti fa il suo ingresso in sala, per i carnivori, s’intende, è uno spettacolo

Fumante, opulento, spesso gustato in compagnia dopo aver partecipato a Fiere secolari, dove sfilano i vitelloni della coscia “con la gobba” (i “fassoni”), i manzi, fino ai buoi grassi, i famosi “giganti bianchi” di oltre 10 quintali, trionfo dell’eccellenza della Razza Bovina Piemontese, con i migliori che indossano le gualdrappe. Dove viene proposto, il bollito, “impone” al ristoratore o al cuoco che lo serve, di essere preparato, seguendo la regola che vuole che si componga di sette “tagli”, ossia tenerone, scaramella, muscolo di coscia, stinco, spalla, fiocco di punta, cappello del prete, di sette “ornamenti”, vale a dire testina di vitello (completa di musetto, orecchio ed occhio, bocconi del buongustaio), lingua, zampino,  coda, gallina, cotechino e rolata, accompagnato da sette “bagnetti” (i più classici, il bagnet vert ed il bagnet ross) e sette “contorni”, tra cui immancabili le patate lesse.
In tavola, pane casereccio a grandi fette, e sale grosso che va messo nel piatto sui pezzi di carne fumanti, ripulendoli poi con il coltello.
Nel bicchiere, Barbera vivace o Lambrusco, per chi ama il bere brioso, oppure grandi rossi: Barolo, Barbaresco, Brunello di Montalcino o Amarone, per chi desidera un vino importante.

Nel segnalarvi gli indirizzi de IlGolosarioRistoranti GattiMassobrio dove il rito del Bollito Misto ha celebrazione somma, l’unica cosa che ci sentiamo di suggerirvi è di armarvi di “sette appetiti”.

LE 10 MIGLIORI TAVOLE DEL BOLLITO MISTO DE ILGOLOSARIO GATTIMASSOBRIO 2020

CAMPARI - ABBIATEGRASSO (MI)
In Lombardia, se dici Bollito misto, dici Campari! Sotto lo sguardo vigile di san Riccardo Pampuri (il patron è nipote del santo), nella bella sala, con arredi di sobria eleganza e i tavoli ben distanziati o nella saletta riservata, la famiglia Campari, appunto, Agostino con la moglie Giancarla, e i figli, Chiara, chef, e Alberto, sommelier, da campioni della cucina tradizionale tutto l’anno servono il carrello un Bollito misto da leccarsi i baffi. Ma c’è pure quello degli arrosti. Questa, dal punto di vista della proposta è certamente la più completa che abbiamo ritrovato, declinazione della leggendaria legge dei 7 di cui sopra.
CAMPARI - VIA NOVARA 81 - ABBIATEGRASSO – TEL. 029420329

VISCONTI - AMBIVERE (BG)
È stata una delle soste più entusiasmanti dell’anno. Ed è una nuova Corona della nostra Guida IlGolosarioRistoranti GattiMassobrio, la Trattoria Visconti, luogo della nostra predilezione che oggi vede al lavoro la terza generazione, con Maria Fiorella, suo marito Giorgio e i figli Daniele in sala e Roberto in cucina. Nella sala arredata con gusto, cucina tradizionale (imperdibili i “Casoncelli di nonna Ida” ed il brasato di manzo al Valcalepio, servito con la polenta del loro mais) e il sabato a pranzo e la domenica, bollito misto servito con il carrello. Si esce pensando che questo è locale che fa onore all’italianità!
TRATTORIA VISCONTI - VIA DE GASPERI, 12 - AMBIVERE - TEL. 035908153

MOTTA - BELLINZAGO LOMBARDO (MI)
In una antica dimora con corte lombarda, con all’interno l’immensa vetrata che offre lo spettacolo della suggestiva esposizione di carni e salumi, e proprio di fronte, un grande camino. Da Sergio Motta, macellaio da generazioni e da qualche anno anche “oste” di valore, affiancato dallo chef Daniele Colombu e dal sommelier Fabio Zucchelli (che propone i giusti abbinamenti vinosi). Oltre a un’altra leccornia che vale il viaggio, il costato di bue piemontese cotto lentamente alla brace, la gioia del bollito misto servito con il carrello. Ha un gusto unico!
MOTTA - STRADA PADANA SUPERIORE 90 - BELLINZAGO LOMBARDO - TEL. 0295784123

LA PIANA - CARATE BRIANZA (MB)
La Piana di Carate Brianza è una tavola d’eccellenza tra le migliori d’Italia, dove Gilberto Farina, chef patron infaticabile nel selezionare prodotti unici (formidabili i formaggi che seleziona negli alpeggi di persona), nelle salette piene di charme, firma una cucina della tradizione (la sua, la cassoeula numero 1!) dove, tutti i giovedì e venerdì, della stagione fredda, spicca un menu interamente dedicato al Gran Bollito Misto! Sosta memorabile!
LA PIANA - VIA ZAPPELLI, 15 - CARATE BRIANZA - TEL. 0362909266

LE API OSTERIA - MILANO
Il miglior bollito misto di Milano città? Lo firma il “giapponese”, Hide Matsumoto, chef fuoriclasse e patron di Le Api, dove, ai tavoli dell’unica sala dal design essenziale e moderno, tra i suoi piatti della tradizione italiana presentati in modo elegante in stile “giapponese”, propone anche uno straordinario Bollito misto, con tutti i “pezzi”, in una interpretazione di Alta cucina. Formidabile!
LE API OSTERIA - MILANO - VIA CARLO FOLDI, 1 - TEL. 0284575100

OSTERIA DEL BORGO - CARRÙ (CN)
Siete nel paese del bollito e qui lo troverete, in un modo o in un altro, servito tutto l’anno. Noi vi suggeriamo di approfittare ora della stagione fredda, quando la cucina piemontese raggiunge l’acme e qui la potrete trovare declinata in tanti piatti da abbinare ai vini di una bella cantina. Il bollito arriverà in sala sul carrello. Per i più golosi, sempre anche carne cruda all’Albese, vitello tonnato, insalata russa, peperoni in bagna cauda. Da perdere la testa!
OSTERIA DEL BORGO - VIA GARIBALDI 19 - CARRÙ - TEL. 0173759184

VASCELLO D’ORO DA BEPPE - CARRÙ (CN)
In un ambiente recentemente rimodernato, nel salone al piano superiore che ha il fascino delle tipiche trattorie piemontesi, in tavola il re di Carrù, sua maestà il bue grasso, in tutte le sue svariate declinazioni, con il Gran Bollito Misto che è la specialità regina della “casa”.
VASCELLO D’ORO DA BEPPE - VIA SAN GIUSEPPE 9 - CARRÙ - TEL. 017375478

LOCANDA CASTELVECCHIO - VERONA
Locale d’atmosfera, storico (ha aperto i battenti nel '700 come Farmacia centrale alle porte della città), nel cuore di Verona, adagiato sul vallo di Castelvecchio e inserito nella splendida cornice di Palazzo Castellani, dall’eleganza classica e di grande fascino, questo indirizzo, è palcoscenico di una cucina di pura tradizione. E va famoso per il bollito, il migliore di un territorio che ne è culla. Si beve bene.
LOCANDA CASTELVECCHIO - CORSO CASTELVECCHIO, 21/a - VERONA - TEL. 0458030097

LA PERGOLA - TREVENZUOLO (VR)
Nei giorni del Vinitaly, qui, c’è un pellegrinaggio da tutta Italia. E il motivo per cui questa trattoria sincera e accogliente, non distante dal casello autostradale di Nogarole Rocca della A22 del Brennero, è tappa fissa del popolo del vino, è lo stesso per cui vi consigliamo di visitarla, soprattutto in questa stagione: per la ghiotta cucina tradizionale, e soprattutto per il “mitico” carrello dei bolliti. Da provare!
LA PERGOLA - FRAZ. FAGNANO - VIA N. SAURO, 9/I - TREVENZUOLO - TEL. 0457350073

COCCHI - PARMA
Non si sbaglia mai a venire qui, da Cocchi, locale sinonimo di tradizione, all’interno dell’hotel Daniel, e bandiera della città. In un bell’ambiente caratterizzato da una teoria di sale sempre piene, soprattutto dei tanti estimatori che, alla cucina golosa e rassicurante che viene proposta, sono affezionati, con le specialità tradizionali e con il miglior carrello di bolliti della città!
COCCHI - VIA GRAMSCI, 16/A - PARMA - tel. 0521981990

VIVARELLI - CAGLIARI
Walter Vivarelli, vecchia conoscenza del Golosario per il suo negozio in città (via Bosco Cappuccio, 61), ha aperto da pochi mesi questa tratto-macelleria, locale con il banco pieno delle sue carni frutto dell’allevamento di famiglia (100 capi di bue rosso e sardo bruna) e dieci tavoli nella graziosa sala con le volte a botte. Qui serve le ricette con le sue carni, a partire dalla sua specialità, il Ghisau (spezzatino di bue rosso), ma noi vi suggeriamo di visitarlo per gustare il suo bollito speciale!
VIVARELLI - VIA TORINO, 4 - CAGLIARI - TEL. 0703328860