Da un piccolo recinto per allevare pochi suini al concept store di design voluto dal proprietario, Luigi Bellini

Da un piccolo recinto per allevare pochi suini ad un concept store di design dove oltre alla vendita, ogni fine settimana – ven e sab dalle 17.00 alle 20.00 – si organizzano aperitivi, degustazioni a km zero, serate a tema condotte da chef, con protagonisti indiscussi i salumi di casa prodotti senza glutine e latte, legati a mano e con budello naturale.
berlingo-negozio nuovo.jpgIn un piccolo paese immerso tra la Franciacorta e la Bassa Bresciana, battezzata la Terra di Mezzo, si può così toccare con mano il significato italico di imprenditoria familiare, di trasmissione di valori legati al senso di appartenenza a un territorio, alla tradizione, ma anche e soprattutto ammirare quella “visione futura” in grado di esprimere il bello e il gusto.

In principio, nel secondo Dopoguerra, fu il nonno dell’attuale proprietario, Luigi Bellini, a dare avvio alla produzione di salami e cotechini prettamente nel periodo natalizio, cui seguì la costruzione di un piccolo salumificio artigianale; poi, nel 2005, ecco gli investimenti e le nuove progettualità volute da Luigi, tra moderni laboratori per la lavorazione delle carni e le suggestive cantine di affinamento. Oltre, ovviamente, al già citato punto vendita di design dalle luci soffuse, dove fanno capolino due immense vetrine frigo che contengono “l’oro rosso” di famiglia.
berlingo-bancone.jpgUn altro valore aggiunto non da poco è che qui salumi e carni suine vengono vendute in tre modalità differenti: il pezzo intero, il trancio sottovuoto oppure l’affettato in una comoda vaschetta ATM; nel banco carne invece via libera a costine, salamine, spiedini e filetti, costate, tutto rigorosamente fatto con carne di maiale.
C’è anche l’e-shop: link
berlingo-banco e salami appesi.jpgMa veniamo ora alla gamma degli insaccati, prodotti tutt’oggi manualmente con materie prime selezionatissime – si macellano esclusivamente suini di età superiore a 15 mesi e con un peso vivo di oltre 220 Kg –, con salature e utilizzo di aromi naturali, e adottando locali di stagionatura che replicano alla perfezione le cantine di affinamento di un tempo.
berlingo-salami stagionatura.jpgSi spazia dai salumi stagionati, ai salumi cotti, fino ai tipici salumi da cuocere come cotechino, mariola da pentola che si differenzia dal primo per l’impasto più nobile, prete (ottenuto dallo stinco). Imperdibili il salame del Berlinghetto, composto da una doppia macina e di gusto dolce e delicato, il Salam nell’Ola, che riposa in anfore sotto grasso, e il salame Gentile (dal tipo di budello utilizzato) di lunga stagionatura e sapore intenso e saporito. Quindi, due variabili del salame tradizionale, quello senz’aglio o alla birra, dal sapore leggermente dolciastro, che si differenzia dal salame mantovano che invece contempla l’aglio. A seguire, il delicato Filetto, l’aromatico Guanciale Baciato, l’ottima coppa bagnata in vino rosso secondo la tradizione norcina bresciana, l’originale Fiocco Sgambatino, prodotto con la noce della coscia e la sua cotenna naturale.
berlingo-salami.jpgIl guanciale baciato e il filettoE c’è anche il prosciutto sgambato senza osso. Citiamo anche la Lonza magra e morbida allo stesso tempo, il Vescovo, stinco di maiale con impasto del cotechino, avvolto in cotenna naturale cucita a mano, da far cuocere per 4-5 ore, al pari del Monsignore, realizzato con spolpo di testa di suino e cotenna.
berlingo-monsignore.jpgIl Monsignore, insaccato da gustare dopo la cotturaDue chicche sono poi lo speck e il cotechino De Na Olta. Ed è già Natale.
berlingo-cotechino.jpgIl Cotechino "De na Olta"Luigi Bellini, poi è anche un passionato di vini e si vede dalla sua selezione competente, promessa di una serata da ricordare, come quella che ho vissuto io giovedì sera alla prima giornata dedicata al PESTOM di Berlingo, la pasta di salame fresco, che impreziosisce un risotto. Partite!!!

Azienda Agricola Al Berlinghetto

Berlingo (Bs)
fraz. Berlinghetto - via Esenta, 7
tel. 0309973648
info@alberlinghetto.it

ilGolosario 2023

DI PAOLO MASSOBRIO

Guida alle cose buone d'Italia

ilGolosario Ristoranti 2023

DI GATTI e MASSOBRIO

Guida ai ristoranti d'Italia