Arrivano i giorni della bagna cauda e il Bagna Cauda Day torna con la formula “La bagna cauda fa bene e fa del bene” per portare un aiuto alla Croce Rossa italiana

Il Covid non ha spento la fiammella sotto i fujot del Bagna Cauda Day, la manifestazione più attesa da tutti i piemontesi (e non solo) che nonostante l’anno “balordo e tormentato” ha cambiato - resistente - le caratteristiche dell’evento, che si svolgerà anche questo fine settimana (il primo è andato in scena il 27-28 e 29 novembre Ndr), seppur in forma ridotta e riadattata alle contingenze.

bagna-cauda_tovagliolo.jpg

Nonostante l’annullamento delle manifestazioni collaterali (baci di mezzanotte, consegna del premio Testa d’Aj, mostre, corse etc…) il Bagna Cauda Day vive la sua edizione 2020 grazie alla fondamentale alleanza di un gruppo di ristoranti che hanno rilanciato la formula “Sporta a ca’” che - previa una semplice telefonata - prevede la consegna a domicilio, al costo unico di 25 euro, della bagna causa in diverse varianti segnalate da un semaforo: Come Dio comanda (rosso), Eretica (giallo) o Atea senz’aglio (verde). Ma è previsto anche un Finale in gloria con il tartufo.

La bagna cauda - spiegano gli organizzatori dell’associazione Astigiani - ha un valore storico e sociale che va mantenuto.

«Sono note anche le qualità terapeutiche dell’aglio e ricordiamo, con un tocco di ironia, che il distanziamento dopo una bagna cauda è “garantito»

Sono in tutto una cinquantina i ristoranti del Piemonte e della Valle d’Aosta che hanno aderito all’iniziativa (per scoprire l’elenco clicca qui), mentre da quest’anno tutti i bagnacaudisti potranno contare sull’abbinamento con le barbere di cinque storiche aziende vitivinicole astigiane, perfette per accompagnare “Sua maestà” la bagna: Bava di Cocconato, Braida di Rocchetta Tanaro, Cascina Castlet di Costigliole, Michele Chiarlo di Calamandrana, Coppo di Canelli.

Ultimo dettaglio, non meno importante: tutti gli utili della manifestazione saranno devoluti alla Croce Rossa. Un motivo in più per scegliere di “autodistanziarsi” davanti alla propria fumante porzione di bagna cauda.

Tutte le informazioni su www.bagnacaudaday.it.