Su Avvenire Paolo Massobrio riflette sulla difficoltà di coniugare l'accoglienza con la necessità di far quadrare i conti

Oggi su Avvenire Paolo Massobrio riflette sull'importanza dell'accoglienza.

Anche il G20 che si è appena concluso lo ha dimostrato: se i capi di Stato si fossero riuniti in un capannone isolato non sarebbe stata la stessa cosa, i rapporti diplomatici – nota Massobrio – sono favoriti se fatti davanti a qualcosa di bello e di buono. Per questo chi gestisce un bar o un ristorante deve essere anche un professionista dell'accoglienza, che dovrebbe essere una materia da studiare e conoscere.

Il problema è coniugare questo aspetto con la necessità di fare tornare i conti. È una sfida che coinvolge anche i lavoratori che sono alla ricerca di serenità, sotto tutti i punti di vista.

Per leggere l'articolo completo clicca qui