Sulle colline di Alba la famiglia Molino coltiva e raccoglie nocciole per ottenere nocciole tostate, farina di nocciole e quattro creme spalmabili

È la migliore nocciola al mondo. Stiamo parlando della Nocciola Igp del Piemonte, che viene coltivata soprattutto in Alta Langa, in provincia di Cuneo. Ha il guscio sottile ma resistente, forma tonda, è facile da pelare e si conserva a lungo. E poi è la nocciola più adatta ad essere tostata e impiegata in pasticceria: l'aroma che sprigiona con la tostatura è unico. Infine, aspetto non trascurabile, contiene alcuni elementi benefici per la salute come l'acido oleico – che combatte il colesterolo cattivo – e la vitamina E.

È proprio questa nocciola dalle tante proprietà a essere coltivata sulle colline albesi dalla famiglia Molino che sugli stessi terreni, nell'arco di cento anni, ha piantato prima un frutteto, poi una vigna e infine il noccioleto.

Le nocciole vengono raccolte a partire dal mese di agosto con l'aiuto della meccanica per impedire che i frutti vengano danneggiati e poi vengono lavorate per ottenere le nocciole intere tostate dall'aroma intenso, la granella e la farina di nocciole tostate e poi una teoria di creme deliziose.

Dalla più pura tradizione piemontese arriva La Gianduja con nocciole e cacao sapientemente miscelati, La Fondente ha una più elevata percentuale di cacao per un gusto più intenso e deciso, La Bianca ha il 51% di nocciole, e La Madernocciola, l'ultima creazione dell'azienda F.lli Molino è un'originale composta che unisce la bontà delle pere di varietà Madernassa alla golosità delle nocciole.
Per assaporare in pieno il gusto della nocciola consigliamo di provarle semplicemente spalmate su una fetta di pane: felicità!

Az. Agr. f.lli Molino di Molino Flavio
Strada Forcellini, 11
Alba (CN)
tel. 0173 293205