Sabadì inaugura una novità unica al mondo

L’apertura della prima cantina al mondo di affinamento del cioccolato rappresenta per Modica, città del cioccolato per tradizione, un ulteriore tassello nell'opera di valorizzazione attuata da Simone Sabaini sulla strada dell'innovazione nel mondo del cioccolato di alta qualità.

Cos'è il cioccolato affinato? Un cioccolato “profumato” attraverso un naturale processo di affinamento, poiché il cioccolato, grazie alla sua componente grassa, assorbe spontaneamente le note aromatiche di cui viene circondato. Il risultato – ottenuto grazie a una tecnica molto complessa – è un cioccolato ricco di aroma, ma privo della componente solida da cui l’aroma proviene.

Sabadì propone 7 tipologie di affinamento in tiratura limitata: tabacco, tè, fiori, erbe, spezie, resine, e barrique. Tutti elementi naturali, ciascuno con caratteristiche diverse che donano al cioccolato essenze differenti: sia delicate sia forti. Il cioccolato viene messo in scatole di metallo che garantiscono una perfetta migrazione aromatica, senza dispersioni, e questo è sotto gli occhi di tutti, all'interno della sede modicana di Sabadì in corso San Giorgio 103, dove l'intero processo potrà essere ammirato da visitatori e degustatori, cui verranno spiegate le tecniche e gli ingredienti utilizzati.

L’affinamento è realizzato anche all’interno di vere e proprie barrique. Anzi, a questo proposito va ricordato che i primi esperimenti di affinamento (risalenti al 2015) furono realizzati proprio in barrique con la collaborazione di Marco De Bartoli e Josko Gravner, mentre Simone Sabaini già diversi anni prima si divertiva ad affinare per sé il cioccolato nel tabacco Kentucky. 

I cioccolati affinati sono acquistabili sul sito www.sabadi.it