• ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario

Cerca tra 2565 ristoranti, 3165 cantine, 4378 negozi e molto altro

CERCA
RICERCA AVANZATA
RESET
Chiudi Menu

Antica Osteria Paverno a Marano di Valpolicella

Paolo Massobrio | 21-11-2018

In un paese del vino quest'osteria che serve a bicchiere tutti i rossi locali: c'è da divertirsi!

“El tempo el passa” con questa poesia di Giovanni Ceriotto si apre il menu di questa osteria autentica, di quelle di una volta, sempre piene di gente, che affolla le varie sale.

Siamo a Marano di Valpolicella (Vr), in un paese del vino, dove non può mancare un’osteria che porta il nome della frazione dove è collocata, Paverno (tel. 045 6837199). È qui in attività dal 2010. La gestisce la famiglia Corradi e il patron che gira fra i tavoli col ritmo di chi vuole soddisfare in tempo reale i suoi clienti è un genio che andrebbe imitato in tutti i paesi del vino che si rispettano.

Lui serve a bicchiere tutti i rossi dei produttori di Marano, oltre una decina, con nomi altisonanti come Corte Archi, ma anche Novaia che quest’anno ha ottenuto il riconoscimento dei Top Hundred. E poi Corte Rugolin, Michele Castellani e Figli, F.lli Degani, Campagnola Giuseppe, Cà la Bionda, Terre di Leone, Clementi Pietro, Antolini, Tenuta Santa Maria Valverde, Corte Lonardi, Terre di Gnirega, Le Bignele e Vaona che sono citati sul nostro Golosario 2019.

Ed io mi sono divertito, andando a scoprire il Valpolicella superiore in anfora di Vaona, davvero eccezionale, oppure l’Amarone “Campo Rocco” possente, dell’azienda agricola Le Marognole.

Qui con l’Amarone preparano il risotto, naturalmente, ma anche lo stracotto di musso in umido. Ma non perdetevi la pasta e fagioli dell’Osteria, accanto alle pappardelle al ragù di cortile, ai tortelli al Monte Veronese, oppure la lasagnetta al tartufo nero della Lessinia e le tagliatelle con salsiccia, funghi e castagne. Altri piatti da osteria, la trippa alla Parmigiana, i bocconcini di coniglio con polenta brustolà, accanto a fiorentine, braciole di maiale e costolette d’agnello contemplate nella sezione “dal camino”.

Si chiude con i dolci caserecci da gustare con un Recioto, in un ambiente autentico, dove siamo stati proprio bene. E complimenti alle giovani ragazze che servono con il sorriso.

Il Gatti Massobrio

DI PAOLO MASSOBRIO

Il Taccuino dei Ristoranti d'Italia 2018

ilGolosario ristoranti

Scarica subito l'APP

CONDIVIDI
Facebook Twitter GooglePlus