• ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario

Cerca tra 2564 ristoranti, 3165 cantine, 4378 negozi e molto altro

CERCA
RICERCA AVANZATA
RESET
Chiudi Menu

Don Ciccio a Cefalù: che bella storia di famiglia!

Luigi Galluppi | 12-08-2019

Per gustare la vera e semplice cucina siciliana con un buon vino della casa

Tutto è bello a Cefalù (Pa); il paese, la gente, i negozi, le stradine, il Duomo. Assolutamente affascinante e da non perdere è poi la visita al lavatoio medievale del fiume Cefalino che, per quanto spostato e restaurato, resta un’opera stupefacente. A pochi passi dal lavatoio, sempre in via Vittorio Emanuele, vi è un’altra chicca. Questa volta gastronomica. La Trattoria “I Sapori di Don Ciccio” (Via Vittorio Emanuele, 60 - tel. 0921 923975).

Tra i tanti locali turistici, Don Ciccio è il posto dei “cefaludesi”, dove si sa che si può gustare una cucina semplice e ricca di tradizione.

È una storia di famiglia: Don Ciccio e il figlio Melchiorre, nel 1944, si spostano da Bagheria a Palermo, nel mercato Ballarò, per dar vita ad una Taverna, dove si andava innanzitutto a bere. Nel tempo invece prevalse la cucina e dopo il ritorno a Bagheria, la taverna, diventata Osteria, è giunta a Cefalù guidata da Michelangelo, figlio di Melchiorre, dalla moglie e dai suoi giovani figli. Ecco perché si inizia, senza chiederlo, con un benvenuto a base di uovo sodo, pane burro e alice e un bicchierino di zibibbo. In taverna il vino si accompagnava così, con ciò che la terra e il mare di Sicilia sanno regalare.

Pronti ora a lasciarsi guidare dal giovane, preparato, simpatico e accogliente figlio di Michelangelo, in un percorso di gusto dove semplicità e materia si sposano perfettamente. Non si possono non assaggiare il caciocavallo al forno con acciuga e miele, gli involtini di melanzane e le sarde alla beccafico. Salsiccia, pesce spada, sarde e melanzane sono gli ingredienti base, dai quali nascono primi e secondi da leccarsi i baffi! Ecco il pesce spada con cipolla in agrodolce o in involtini, la caponata, ma anche le panelle, gli involtini di carne, la trinca di vitello. La vera e semplice cucina siciliana!

Ottimi i dolci fatti in casa con la ricotta fresca a spadroneggiare. Buono il vino della casa. Insomma, una sosta golosa e soddisfacente (rapporto qualità/prezzo notevole) con splendide persone e storie da incontrare.

Il Gatti Massobrio

DI PAOLO MASSOBRIO

Il Taccuino dei Ristoranti d'Italia 2018

ilGolosario ristoranti

Scarica subito l'APP

CONDIVIDI
Facebook Twitter GooglePlus LinkedIn