Dal 14 al 17 giugno le date di Verona

I rumors della mattinata di ieri sono diventati una certezza annunciata sui primi siti che si occupano di vino. Verso le 18 il comunicato ufficiale di Veronafiere, al termine di un’ampia consultazione fra le realtà più rappresentative del mondo del vino: Vinitaly si sposta di due mesi, dal 14 al 17 giugno. La decisione è stata presa in seguito all'evoluzione della situazione Coronavirus, non solo in Italia, ma anche negli Usa, dove le precauzioni che sta prendendo l’amministrazione Trump di fatto inibisce la presenza di importatori americani.

Questo il motivo per cui oggi si attende anche il ripensamento di Cibus, previsto a Parma dall’11 al 14 maggio. Lo ha annunciato Italia Oggi confermando invece le date di Macfrut a Rimini (5-7 maggio). Vinitaly dunque sarà in contemporanea con Cosmoprof a Bologna e Salone del mobile a Milano.

Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere, nell'annunciare il riposizionamento delle date di Vinitaly, ha poi confermato le manifestazioni collaterali di Sol e Agrifood.Enolitech, di Opera One (il13 giugno) e del fuorisalone in città, Vinitaly and the City, che cadrà tra il 12 e il 15.

(Nella foto l’inaugurazione di Palazzo del Vino Sostenibile a Palazzo Carli, durante Vinitaly and the city, con il presidente Maurizio Danese e la cantante Katia Ricciarelli).