È una torta legata alla tradizione locale, che trae ispirazione dal celebre pizzo di Cantù, di cui riporta la trama sulla superficie.

Cercate un esempio di panificio del terzo millennio? Andate a Cantù (via Sesia, 6 – tel. 031700804) in uno dei tre locali polifunzionali della famiglia Marra che, proprio in questa località del Comasco, quasi mezzo secolo fa, iniziò l’avventura nel mondo della panificazione.

Hanno saputo crescere fedeli alla ricerca di materia prima di qualità, ma allargando a 360° l’offerta di prodotti da forno dolci e salati, ma non solo. Luminosità diffusa e arredi moderni ed essenziali caratterizzano i nuovi locali, nei quali potrete immergervi fin dal mattino per una sontuosa colazione a base di biscotti, brioches e croissant appena sfornati.

Da metà mattina diventa protagonista la boutique del pane con una ricca proposta anche di focacce e pizze (nel fine settimana da non perdere il pane a lievitazione naturale). Sosta felice anche durante la pausa pranzo dove ogni giorno propongono 5 piatti unici diversi, da abbinare ad alcune bottiglie selezionate nello spazio enoteca. E poi l’angolo pasticceria e cioccolateria con una ricca proposta di pasticceria mignon, gelati, semifreddi e torte. In particolare, meritano le torte moderne e i dolci legati alla tradizione di Cantù: la torta Quater Para, composta da strati di pastafrolla, frangipane al pistacchio, biscotto morbido alla mandorla e mais, marmellata di arance e prugne e pasta sigaretta al cacao con l'impronta del merletto; il Tombolo di Cantù (un dolce lievitato) e il fusello di cioccolato.

L’attenzione e la professionalità della famiglia Marra è infine rivolta anche ad altri due filoni interessanti: la realizzazione di una linea di prodotti salutistici (dai senza latticini ai senza zucchero, senza frumento, oppure integrali e senza uova) e l’organizzazione di corsi serali per imparare l’arte pasticceria dolce e salata.