Valpolicella Classico - Valpolicella Classico Superiore Ripasso - Recioto della Valpolicella Cassico
TOP HUNDRED Amarone della Valpolicella Classico

Clicca qui per leggere l’articolo di Paolo Massobrio uscito su La Stampa nel 2013

Testo publiredazionale

Nel cuore della Valpolicella, ai piedi del Monti Lessini, là dove un microclima ventilato e ideale per la vite incontra una terra generosa di sali minerali. Ecco il luogo dell’anima di Marco Speri. Qui ha piantato filari a “pergola modificata“ a forma di Y nei quali i grappoli d’uva crescono pensili senza toccare i tralci. Poi, il lavoro quotidiano in vigna e in cantina, forte di un sapere e di un’esperienza che hanno radici lontane. Quelle nuove si esprimono in quattro vini eccellenti. Accanto all’Amarone, il Valpolicella Classico, da uve corvina 40% , corvinone 40%, rondinella 10% e altre uve autoctone vinificate in vasche di cemento e in botti da 50hl. Fresco e fruttato, rivela un colore rosso rubino intenso, al palato morbido e rotondo. Poi, il Valpolicella Classico Superiore Ripasso, che deve il nome alla tecnica omonima che consiste nel fare  il “ri-passo” del vino sulle vinacce dell’Amarone per circa 10/12 giorni.  In questo periodo avviene una seconda fermentazione alcolica e il risultato finale, dopo l’affinamento, è un vino di maggior struttura e acidità inferiore rispetto alla versione base.
Dal medesimo uvaggio nasce anche il Recioto, un tempo il vino più importante e rappresentativo della Valpolicella, che vanta più di 2000 anni di storia, vino rosso dolce ideale da abbinare a fine pasto a cioccolato e dolci della tradizione.