L’atmosfera cinquecentesca del palazzo che ospita il ristorante è armoniosamente sottolineata in un gioco di contrasti, con i toni del bianco e nero protagonisti e un bancone in pietra che catalizza lo sguardo. A tavola una cucina piacentina sontuosa, che guarda anche alle tradizioni lombarde e piemontesi. Si beve bene, da una cantina che strizza l’occhio al bio.

Piatti imperdibili: lumache in umido; storione con lenticchie; bavarese al Gorgonzola; anolini in brodo; pisarei e fasò; timballo di riso e quaglie; oca arancia castagne e finocchi. Sbrisolina e spuma di zabaione
Prezzi medi: Antipasti 11; Primi piatti 12; Secondi piatti 15; Dolci 6
Menu Tradizione e Territorio a 40 euro (4 portate + 2 calici di vino)

Servizi; menu vegetariano; animali di piccola taglia ammessi
COPERTI

35

RIPOSO

a pranzo da lunedì a venerdì; anche domenica in estate

FERIE

15 gg in luglio e 15 in agosto

PREZZO MEDIO

Euro 44

CARTE DI CREDITO

tutte (tranne dn e ae)