Dal 1960 quest’azienda a conduzione familiare alleva cinghiali allo stato semibrado nei boschi di proprietà, ad altitudini di quasi mille metri, a pochi chilometri dal castello altonormanno di Federico II (Lagopesole). Una lunga esperienza che si traduce nella realizzazione di prelibati insaccati privi di lattosio, glutine, additivi o conservanti all’interno del loro salumificio, aperto nel 2001 a San Nicola di Pietragalla. In primis il pregiato prosciutto di cinghiale, dal sapore inconfondibile e alto valore nutrizionale, dal quale si ottiene anche la Noce, salata e stagionata per 3-4 mesi in ambienti naturali grazie al microclima dell’Appennino Lucano. Quindi i salamini di cinghiale al vino Aglianico, la soppressata, ottenuta con carne di cinghiale e grasso di maiale privata dei nervetti e del grasso, il capocollo, fino al Borzillo, un prelibato e gustoso salume di cinghiale spalmabile. Queste e altre prelibatezze lucane si possono acquistare nella loro boutique del gusto aperta nel 2009 nel centro storico di Potenza (Palazzo Loffredo).