Visita alla Drogheria Giuseppe Micheli di Rovereto dove dormì Mozart

Una passeggiata a Rovereto, nel centro storico, è stata la piacevole esperienza di un bel sabato pomeriggio d'autunno. E mentre sali e scendi nelle vie del centro, non può certo passare inosservata la Drogheria Giuseppe Micheli dal 1829 (via Mercerie, 14/20 - tel. 0464421154 - www.drogheriamicheli.it), che oggi è  un'enorme e fornitissima enoteca, ma anche una boutique del gusto con una serie di magnifici prodotti de ilGolosario. Il patron, con suo figlio, mi ha portato a visitare le cantine che sono ricche di ogni ben di dio, di annate storiche. Ma tra le curiosità c'è anche la birra dei monaci della Cascinazza, insieme alle confetture delle Monache Trappiste di Vitorchiano. Il bello di questa enoteca, interamente in legno con i cassetti per le erbe, come un tempo, che assomiglia a una farmacia, è la rarità, la chicca che non ti aspetti e qui trovi. 


In vetrina, quel sabato c'era la Birra BIONOC, che è una new entry del Golosario, ma anche la miglior birra del Trentino in questo momento. E uscendo, una targa ricordo informa che proprio qui Wolfgang Amadeus Mozart soggiornò in occasione del suo primo concerto italiano, che fu a Rovereto nel Natale del 1769. Per bere, non avrà avuto problemi dunque. E pare che bevve con particolare voluttà del Marzemino. E che altro?