A Roma, in zona Termini, un locale con due anime: ristorante e bistrot

Si sale al primo piano di questo locale moderno e accogliente che coniuga cristalli, acciaio, legno wengé e pelle con tavoli ben illuminati, per apprezzare la cucina di Andrea Pasqualucci, creativa ed elegantemente territoriale, complice la scelta di piccoli produttori.

Team giovane e professionale, servizio ben cadenzato. L’illustrazione dei piatti fra l’altro, dall’ex sous-chef Federico, ora capo sala, diventa un privilegio.
A pranzo, la scelta è tra la carta e un menu da 4 portate; a cena, tra la carta un menu da 6 portate.

Al pianterreno invece, il servizio al bar offre alla clientela fin dalla prima colazione la possibilità di sostare nel Bistrot con un pranzo leggero: varie piccole portate preparate dallo chef Franco Pierini. Durante le belle giornate romane è piacevole sostare nel dehors.
moma-spaghettino-ok.jpgDurante la nostra sosta abbiamo optato per il menu “Cambiamenti” (6 portate per 100 euro). Dopo il fresco antipasto “Il nostro orto di stagione”, ecco tre primi piatti davvero meritevoli: le tagliatelle di seppia alla puttanesca; lo spaghettino tiepido all’olio di Coratina, melassa di cipolle e caprino Nobile; il risotto alla camomilla, anguilla affumicata, miele e origano.
moma-risotto.jpgA seguire l’ottimo polpo verace alla piastra, pomodori e dragoncello, prima del dessert: granita di pesche e vino, gelato allo yogurt e olio Evo.

Ad accompagnare i piatti una carta dei vini ragionata, che rappresenta le migliori zone vinicole italiane con riguardo al Lazio e ai piccoli produttori, non escludendo le etichette francesi.

RISTORANTE MOMA

Via San Basilio, 42/43
Roma
Tel. 06 42011798

 

Ph. d'apertura @RistoranteMomaRoma 

ilGolosario 2023

DI PAOLO MASSOBRIO

Guida alle cose buone d'Italia

ilGolosario Ristoranti 2023

DI GATTI e MASSOBRIO

Guida ai ristoranti d'Italia