Barbera d’Asti “Carbuné” e “Cellarino” - Barbera d’Asti Superiore “Mappale 213” - Barbera del M.to - Grignolino d’Asti - Piemonte Cortese - Piemonte Chardonnay
TOP HUNDRED Barbera d’Asti Superiore “Sichei”

Clicca qui per leggere l’articolo di Paolo Massobrio uscito su I Giorni del Vino (Einaudi, 2009) e su La Stampa nel 2008





Clicca qui per leggere l’articolo nella pagina Facebook I Vini del Golosario





Clicca qui per leggere l’articolo nella pagina Facebook I Vini del Golosario

Top hundred

Top Hundred 2008: Barbera d’Asti Superiore 2006*

La Barbera ha patria solida a Montegrosso d’Asti dove, sulle alture dello “Zucchetto”, Franco Roero fa una Barbera schietta e senza fronzoli “di una volta”. Franco e Lucia, per l’esattezza, vignaioli in dieci ettari per 50 mila bottiglie. Quando è tempo di vendemmia, provvedono alla divisione di 5 partite di uve, e la selezione migliore sarà per la Barbera d’Asti Superiore “Sichei” affinata 18 mesi in tonneaux. Un vino rubino ampio, complesso, profondo, emozionante nel suo incedere alla viola e alla mandorla. Fa da capofila con la Barbera d’Asti “Carbunè” e la Barbera d’Asti “Cellarino” (barrique) e, vivaddio, con un campione vivace.

*Attualmente il nome del vino è Barbera d’Asti superiore “Sichei” 2006