A Milano, il modello del ristorante digitale che cresce in coperti virtuali (e investimenti)

Il recente aumento di capitale ha sancito che quella di Foorban è fuor di dubbio un'idea destinata ad avere successo. Tutto inizia circa due anni fa, con tre giovani under 30 – Stefano Cavaleri, Marco Mottolese e Riccardo Pozzoli – che lanciano questa start up per inserirsi in un mercato, quello del cibo a domicilio, in forte espansione.

A far la differenza è anzitutto la centralizzazione della cucina: a differenza di altri servizi di delivery, Foorban ha una cucina interna, che propone una serie di ricette codificate per poter resistere al meglio nel trasporto. Ai fornelli di Foorban è al lavoro una vera e propria brigata di cucina. I camerieri sono invece una flotta di mezzi propri che garantiscono una consegna nell'arco di trenta minuti.

Tutto è studiato al dettaglio per economizzare costi e tempi di consegna. Le ordinazioni e la loro gestione si basano interamente sul digitale e questo permette da un lato di migliorare il servizio dall'altro di tracciare un quadro statistico affidabile dei piatti più ordinati e azzerare gli sprechi. Il modello del ristorante virtuale, basato sul piatto unico per la pausa pranzo (a un prezzo contenuto, altro elemento di discrimine) sta funzionando molto bene: a giugno 2018 ha festeggiato i primi 100mila pasti serviti e 1.000 ricette messe a punto. Soprattutto ha chiuso una nuova raccolta fondi da oltre un milione e mezzo di euro che gli permetterà di espandersi all'estero e di offrire un servizio per la cena che si baserà su piatti differenti e più adatti al lato gourmet che alla pausa pranzo.

Oggi in carta si sceglie tra salmone rosso norvegese, pomodori confit, biete al limone, patate e basmati, oppure polpette di manzo con salsa di pomodoro, riso basmati e verdure o ancora insalata di riso rosso, salsa alla pizzaiola con melanzane, zucchine e primosale. E via così con altri piatti sempre basati su freschezza delle materie prime ed equilibrio nutrizionale. Qualcuno si è già spinto a dire che questo genere di servizi è pronto a lanciare la sfida alla ristorazione, così come l'abbiamo sempre intesa, mentre gli analisti pronosticano una crescita esponenziale di questo mercato. Sarà Foorban a rivoluzionare la cucina?