Il 9 maggio se ne parlerà all’Università della pizza di Vighizzolo d’Este (Pd)

Lunedì 9 maggio sarà la giornata dedicata alla pizza di Tramonti all’Università della Pizza di Molino Quaglia a Vighizzolo d’Este (Pd). Sarà l’occasione non solo per parlare di questa tradizione di pizzaioli che ancora oggi conducono molte pizzerie del nord Italia e in Europa (le prime pizzerie di tramontani furono aperte nel novarese a metà del Novecento) ma soprattutto per immaginare la sopravvivenza di questa tradizione nel futuro.

Lo scopo della giornata sarà definire con chiarezza caratteristiche e origini degli ingredienti fondamentali della pizza di Tramonti per comunicare i connotati di originalità e difendere il prodotto da imitazioni e contraffazioni. Nella giornata Carmine Nasti parlerà del suo lavoro di riscoperta dell’impasto a partire da una farina con tutto il chicco di grano macinato a pietra e degli altri ingredienti che la caratterizzano, a cominciare dalla scelta del pomodoro, mentre Piero Gabrieli spiegherà la storia di questa pizza e Chiara Quaglia invece approfondirà il discorso legato alla farina e all’interpretazione della tradizione di Tramonti con la nuova frontiera tracciata dalla farina Petra. Alla giornata prenderà parte Paolo Massobrio che sei anni fa tenne a battesimo la De.Co. sulla pizza di Tramonti e che spiegherà, attraverso l’esempio di alcuni pizzaioli virtuosi, come questa pizza può entrare nel futuro e mantenere nel contempo la sua identità. A questo link il modulo di iscrizione per partecipare all’evento.