Ingredienti per 6/8 persone

  • PRIMO GIORNO:
    • 500 g di farina di frumento tipo “1” macinata a pietra
    • 1 g di lievito di birra fresco
    • 225 g di acqua

    SECONDO GIORNO:
    • 500 g di farina di frumento tipo “1” macinata a pietra
    • 5 g di lievito di birra fresco
    • 375 g di acqua
    • 50 g di olio extravergine di oliva
    • 15 g di sale

Informazioni aggiuntive

PREPARAZIONE

Pensate a questo impasto come al mosto che deve diventare vino, prevedete quindi di impiegare un paio di giorni per fare la pizza (è molto più facile di quello che sembra). Il primo giorno, magari verso le 12,00, impastate la prima parte degli ingredienti in una bacinella molto capiente, per circa 10 minuti, come per fare una frolla poco impastata e sabbiosa. Ricoprite l’impasto con pellicola e ponetelo in una zona fresca della casa (circa 20°C). Verso le 9-10 del mattino successivo aggiungete alla pasta i rimanenti ingredienti impastandoli senza fretta per 10 minuti. L’impasto deve risultare colloso (non aggiungete farina anche se ne avrete la tentazione!). Rovesciate quindi l’impasto dalla bacinella sul tavolo e, con energia, impastate più velocemente con movimenti che allunghino e ripieghino la pasta. Alla fine dovrà risultare un impasto liscio ed elastico. Fate riposare per almeno 20 minuti, tagliate dei pezzi di circa 200 g e formate delle palline. Riponetele in un contenitore di plastica a forma rettangolare, ben distanziate e fate lievitare protette con un coperchio. L’obiettivo è farle raddoppiare di volume: il tempo dipenderà dalla temperatura dell’ambiente, (la temperatura ideale è tra i 22 e 26°C). Se l’orario del pranzo o della cena è lontano ponetele in frigo, altrimenti stendetele fino a un diametro di circa 30 cm. Una volta farcite, cuocete in forno (meglio se a legna) a circa 270°C per circa 5/6 minuti.