La pizza di scarola è un piatto tipico napoletano preparato durante le festività natalizie: di solito viene consumato nei giorni della vigilia in attesa del pranzo di Natale

Ingredienti

  • PER LA PASTA(*):

  • 500 g di farina
  • 1 uovo
  • 120 g di vino bianco secco
  • 70 g di olio extravergine di oliva
  • sale PER IL RIPIENO:
  • 1,5 kg di indivia o scarola
  • 1 pezzetto di peperoncino
  • 3 acciughe salate
  • 1 manciata di olive nere snocciolate (tipo Gaeta)
  • 2 cucchiai di uvetta
  • 2 cucchiai di pinoli
  • 1 spicchio d’aglio
  • 100-150 g di scamorza o di mozzarella (facoltativo)
  • olio extravergine di oliva
  • sale, pepe (*) si può anche preparare con la stessa pasta della pizza.

Informazioni aggiuntive

TIPO PORTATA

piatti unici

ESECUZIONE

media

PREPARAZIONE

60 min

COTTURA

60 min

ALTRO

riposo

PREPARAZIONE

Impastate la farina con l’olio, un bel pizzico di sale, l’uovo, il vino e qualche cucchiaio di acqua tiepida. Lavorate la pasta energicamente e a lungo (almeno un quarto d’ora) finché risulterà liscia, morbidissima e setosa. Fatela riposare per circa mezz’ora sotto una ciotola in terracotta capovolta che avrete precedentemente riscaldato con acqua calda e asciugato.

Pulite la scarola, sfogliatela, lavatela e fatela bollire in acqua salata in ebollizione. Scolatela, raffreddatela sotto l’acqua fredda, premetela bene tra le mani per fare uscire tutta l’acqua e tritatela grossolanamente con un coltello. In una padella fate scaldare quasi mezzo bicchiere di olio con l’aglio diviso in metà e il peperoncino tritato, unite le acciughe dissalate e diliscate e mescolate con un cucchiaio di legno finché saranno sciolte. Unite i pinoli e l’indivia cotta e fate saltare per alcuni minuti. Salate se necessario, eliminate l’aglio e aggiungete l’uvetta ammorbidita e le olive tagliate a metà. Spegnete e unite eventualmente il formaggio a lamelle sottili.

Dividete la pasta in due pezzi, uno leggermente più grande dell’altro. Stendete il pezzo più grande formando un rettangolo di circa 35x45 cm (senza infarinare) e sistematelo su una teglia oliata e infarinata o rivestita con carta da forno di 30x40 cm. Stendete sopra il ripieno poi ricoprite con l’altra pasta stesa sottile. Unite i bordi del rettangolo inferiore pizzicandoli e formate man mano una sorta di cordoncino. Pennellate la superficie con olio, poi bucherellate la superficie con i rebbi di una forchetta. Cuocete in forno già caldo a 180°C per 45-50 minuti finché la superficie della pasta apparirà dorata. Servite calda o tiepida.