Nel centro di Pavia, un indirizzo all’altezza della bellezza della città

Una zona, l’Oltrepò Pavese, che potrebbe essere uno dei territori più amati dai turisti di tutto il mondo (come Langhe e Monferrato o Montalcino, per capirsi). E una città, Pavia, che con la sua storia e i suoi tesori d’arte, avrebbe il potenziale per godere della stessa fama che accompagna alcune delle “regine” delle nostre provincie italiane. E invece, perché Oltrepò Pavese e Pavia, se ne stiano “nascoste”, quasi avessero il timore di quello che potrebbe accadere, se gli occhi del mondo si posassero su di loro e sulla loro bellezza, è un mistero.

Tuttavia, a chi vorrà godersi qualche ora in queste terre, segnaliamo uno degli indirizzi più golosi della provincia. È la Trattoria Ressi (via Ressi, 8/10 – tel. 038220184) di Pavia. Vi aspetta in un budellino romantico del centro della città, a due passi dal settecentesco palazzo del Comune, con vista su una torre medievale. Ha una sala che è una meraviglia, accogliente, con le volte coi mattoni a vista e i tavoli ben apparecchiati. A renderla posto speciale, il calore della passione dei titolari, ossia di Cristina e Marco, che fanno coppia nella vita e nel lavoro. Pasta e pane sono fatti in casa. I vini sono in grado di soddisfare anche i palati più esigenti.

Dalla cucina, per voi strudel con verdure grigliate e caciocavallo Silano su salsa al basilico (non in questa stagione, ma quando fa freddo, non perdetevi il morbidissimo cotechino nostrano con polenta abbrustolita o la trippa, due leccornie che valgono il viaggio!). Poi ravioli di erbette e ricotta in salsa di noci o risotto con radicchio e Taleggio. Di secondo, faraona disossata e ripiena al forno con sformatino di asparagi o formaggi di meditata selezione. Bonet o favoloso salame di cioccolato l’ultima golosità che, con il conto, di rara moderazione, vi lascerà il sorriso e vi farà dire: ma come si sta bene!