Una storia di dolci invenzioni quella della famiglia Perbellini, Giovanni Battista il primo pasticciere è stato creatore dell’Offella d’oro, considerata capostipite del pandoro, la cui ricetta è datata 1° ottobre 1891 e che oggi è arrivata addirittura in Giappone. Negli anni ‘50 il figlio Ernesto prosegue l’opera del padre e inventa la ricetta della Millefoglie Strachin, farcita di crema soufflé, che viene prodotta esclusivamente al momento: inimitabile. L’opera è proseguita con i figli Giovanni Battista e Flavio che a loro volta hanno passato il testimone a Pierluigi. Meritano il Pan dei Siori, una dolce pasta lievitata naturalmente, profumata alla cannella e arricchita di uvette, canditi, noci, mandorle e fichi secchi, e il Fior d’Albicocca la cui pasta racchiude una marmellata d’albicocca, mentre la superficie è coperta di ghiaccia morbida alle mandorle. E poi la biscotteria e pasticceria mignon, i cioccolatini e le mostarde di produzione propria, ma anche i salatini oltre a tutta la pasticceria fresca e ai lievitati per la prima colazione che si possono assaggiare nel nuovo showroom bar di Bovolone.