A Melegnano, di fianco al castello, cucina gustosa e una cantina da applausi

Melegnano per chi viaggia è sinonimo di “barriera” dell’A1. Ossia, è il luogo dove si inizia o si finisce un viaggio, con chi parte che ha magari centinaia di chilometri da affrontare, e chi arriva che invece spesso è stanco. Questa la ragione per cui, di regola, si tira dritto, senza mettere in conto una sosta. Errore. A valere la deviazione, la sorpresa del centro cittadino, con il bellissimo, maestoso, Castello mediceo. E proprio di fianco, l’Osteria del portone (via Conciliazione, 27 – tel.029835366).

Indirizzo goloso e carico di storia, ospitato in quella che un tempo era una locanda con stallazzo, aperta nel 1722 e, come riportato da lapide all’ingresso, teatro, l’8 giugno 1859, di “forte aspra e cruenta dai francesi la battaglia liberatrice contro l’Austria, portando a Melegnano civica resurrezione”.

Vi accoglie con le sue sale calde, una cantina da mille e una notte, interamente dedicata ai vini naturali, con centinaia di etichette, tra cui innumerevoli nostri Top Hundred, lo splendido giardino, ideale per le sere d’estate e per la bella stagione. Seguiti con attenzione e competenza, in tavola piatti realizzati con materie prime d’eccellenza e buona fantasia.

Per voi, via con classico antipasto di salumi all’italiana, con selezione del sommo prosciuttificio Marco d’Oggiono, o tartare di cavallo della grande Macelleria Pellegrini di Milano con uovo di Parisi. Poi di primo, Carnaroli della Riserva San Massimo con verza stracchino di Montebronzone e sarda affumicata o gnocchi neri al profumo di bosco funghi porcini riduzione di zafferano e salsiccia di Bra e crudo. Di secondo? Milano con costoletta alla milanese oppure ossobuco di vitello (che se vi va, potrete avere anche come piatto unico, con il risotto allo zafferano). In alternativa, costata di puledro o di scottona, al barbecue, mare, con gamberi calamari e acciughe fritte. Dopo il dolce finale che potrà avere il gusto della mousse ai tre cioccolati, uscirete pensando che passando da Melegnano cercherete di arrivarci verso l’ora di pranzo o cena!