Roberto Conti esercita qui la sua arte originale

Il nuovo progetto da chef patron del talentuoso Roberto Conti, già al Ristorante Trussardi alla Scala di Milano, condiviso con il socio e imprenditore Elio Stangalino, sancisce un ritorno nella sua terra d'origine, la Lomellina.
RC-esterno.jpgLo ritroviamo oggi, infatti, negli spazi ovattati ed eleganti del RC Resort Luxury & Relax, struttura dotata di un ampio parco secolare, e incastonata nel mare a quadretti delle risaie pavesi. Attorno a lui, un team affiatato di giovani professionisti, tra i quali spicca la figura di Nicolò Paludo, direttore di sala, e del maître Benito Langella.
RC-brigata.jpgArredi minimal e di design per le sale pronte ad accogliervi. Roberto pesca dalla tradizione contadina locale e da materie prime ricercate, per dare vita a una sua personale interpretazione assai creativa con equilibri inediti di ingredienti e ampio uso di tecniche innovative. Ora, in occasione della nostra visita, abbiamo tastato proprio il menu più “spinto”, denominato “Iperrealismo Contemporaneo” (€ 110). Un percorso gustativo e visivo giocato su una piacevole e costante sensazione al palato di acidità tenue.
Tra i piatti, Pizza Liquida – salsa di pomodoro, crema di mozzarella di bufala, polvere di pane bruciato, sale, olio e basilico, più concettuale che di sostanza.
RC-pizza-liquida.jpg
Intrigante invece risulta Iodio (insalata liquida con maionese di ostrica, cetriolo fermentato e mela verde)
RC-iodio.jpgquindi la minimalista Parmigiana - una melanzana cotta nel microonde con la permanenza del suo colore violaceo, e scrigno di gel di Parmigiano Reggiano, polvere di pomodoro, salsa di basilico, sale Maldon, che è un piatto simbolo della sua cucina.
RC-melanzana.jpgSi proseguirà con sensazioni saline grazie al Pianeta Acquatico: brunoise di asparagi di mare, alghe, acciughe del Cantabrico, alici fresche, polvere di olive nere e briciole di biscotto speziato.
Eccezionale nel suo inedito equilibrio di sapori il risotto zafferano, passion fruit, cacao al pari della delicatissima fritturina di schie.
RC-risotto-zafferano.jpg
Di secondo ecco la pescatrice alla pizzaiola; il manzo e finto manzo; il piccione e anice; il black cod carbonaro d'Alaska, fave, pecorino; la triglia alla livornese, lattuga di mare; il maialino croccante, composta di frutta, verdura al pepe di Sichuan.
C'è anche il menu “Innovazione e Tradizione” (€ 70) con un percorso che contempla l'oca di Mortara e la cipolla di Breme (la voglio tutta la prossima volta!), la lumaca di Cilavegna, il riso al salto alla Milanese e quaglia in gremolada, milanese in carpione e la sua giardiniera, per chiudere con zabaione ghiacciato e salsa calda. Tra gli altri dolci in carta, babà al rhum, agrumi, panna acida; Paris - Brest nocciola, caffè, e tarte au citron.
RC-baba.jpgLa carta dei vini è spaziale, con tante chicche inaspettate, che accontentano proprio tutte le tribù di appassionati. Siete in un luogo imperdibile. Merita il viaggio!!!
RC-macaron.jpg

RC RESORT

Mortara (PV)
Strada per Ceretto, 660
tel. 0384 090200 - 0384 090201
info@rcresort.it

Ph. ilGolosario