Le 3 M del Barolo

Barolo 'Monvigliero' e 'Zinzasco' - Barbera d’Alba - Langhe Nebbiolo - Langhe Chardonnay - Langhe Rosato
TOP HUNDRED Verduno Pelaverga

Testo publiredazionale

Da oltre 3 generazioni la famiglia Morra si dedica alla viticoltura nel territorio di Verduno, in provincia di Cuneo, contando una proprietà che oggi si estende su 30 ettari di vigneti e altri 20 di noccioleti.
Anticamente chiamata 'Cascina Mosca', la sede aziendale risiede proprio nel luogo di tradizione e storia che è la località Mosca di Verduno, nel cuore del Monvigliero.
La grandezza di Monvigliero risiede nella bellezza e nella ricchezza del suo panorama, ovvero un anfiteatro collinare di lievi pendenze e un terreno particolare che dona aromaticità ed eleganza ai vini. Qui il 'monarca' è senza dubbio il nebbiolo che a Monvigliero viene eletto a sottozona del Barolo, grazie a una espressione identitaria e territoriale del tutto unica.
La filosofia aziendale si rispecchia nell’assoluto rispetto e cura maniacale della vigna, vero patrimonio storico, culturale e naturale di questi territori.
Il logo dell'azienda è rappresentato dall'unione di tre 'M' (quasi intrecciate) che simboleggiano Monvigliero, Mora e la Cascina Mosca. Un trittico che oggi rappresenta uno dei migliori cru in provincia di Cuneo, ma anche ottime espressioni di dolcetto, barbera e pelaverga. Quest'ultima è stata premiata come Top Hundred 2020, grazie all'incredibile finezza e tipicità della vendemmia 2019, bevuta tenuta in piedi dalla spezia e dal frutto rosso croccante. Il miglior Pelaverga di sempre.
Tra le loro etichette emergono lo 'Zinzasco' e il 'Monvigliero', i due Barolo d'elezione. Ma di notevole caratura sono anche la Barbera d'Alba, il Langhe Nebbiolo e il Langhe Chardonnay.