Il primo piatto ideato da Raffaele Soldati della Locanda del Carmine di Pavia per la Settimana del Gusto Lombardo dal 25 al 29 aprile

In attesa della seconda giornata di Golosaria Wine, di scena all’hotel Melià di Milano, domani, sabato 23 aprile con un focus sulle produzioni vinicole dell’Emilia-Romagna (vedi link), torna alta l’attenzione sulle Settimane del Gusto Lombardo, pranzi o cene condotti dai giornalisti Paolo Massobrio e Marco Gatti nati in collaborazione con Ascovilo (Associazione Consorzi dei Vini Lombardi a Docg, Doc e Igt) e Consorzio Tutela Grana Padano Dop per mettere al centro il felice abbinamento tra il formaggio Dop più consumato al mondo e i calici “made in Lombardia”.

Si (ri)comincia dunque con la settimana dal 25 al 29 aprile, che avrà come protagonista la Locanda del Carmine di Pavia, dove martedì 26 aprile è in programma la cena con Paolo Massobrio e dove per tutta la settimana i fratelli Soldati proporranno in carta un menu composto da:
• flan di Grana Padano Dop, pancetta di Borgo Priolo, gel di brodo di crosta di Grana e mostarda di fichi;
• riso Carnaroli riserva San Massimo mantecato con Grana Padano Dop oltre 16 mesi, mix di pepi aromatici e fondo bruno;
• filetto di maiale di Varzi, salsa al Grana Padano Dop oltre 20 mesi e bietole gratinate
• gelato al Grana Padano Dop 9/16 mesi, miele di castagno, terra di nocciole e cacao.

In abbinamento un Garda Doc Spumante Brut, un Lugana Doc e un Valtellina Superiore Docg Grumello (prenotazioni allo 038229647).

Per tutti i dettagli clicca qui 
piatto.jpgQui di seguito la ricetta del

Riso Carnaroli riserva San Massimo mantecato con Grana Padano oltre 16 mesi, mix di pepi aromatici, fondo bruno

Preparare un brodo vegetale leggero con sedano, carota, cipolla, acqua e portare a bollore.

In una casseruola far tostare il riso con un cucchiaio di olio EVO fino a che il riso non diventa caldo. Successivamente sfumare con mezzo bicchiere di vino bianco, quando l’alcol è eva-porato bagnare poco alla volta con il brodo bollente.

Quando mancano due minuti al termine della cottura del riso spegnere la fiamma e procedere con la mantecatura, quindi aggiungere al riso il burro freddo ed abbondante Grana Padano.

Amalgamare fino a rendere il risotto cremoso e all’onda. Impiattare e terminare con una spolverata di pepi aromatici e qualche goccia di fondo bruno.