A Cormons, i vini e la storia di un uomo che, dopo la guerra, ha investito nella «campagna di collina»

Su La Stampa di oggi Paolo Massobrio racconta i 100 anni del patriarca del vino friulano Livio Felluga, dall’intuizione della vigna per rinascere dalla guerra alle colline dove ancora oggi si rifugia a pensare. Oggi fanno parte dell’azienda (Brazzano di Cormons, via Risorgimento, 1 - tel. 048160203; 155 ettari vitati, 800mila bottiglie) anche i figli Maurizio, Andrea, Filippo ed Elda. Tra gli assaggi, indimenticabili il Picolit 2009, il “Vertigo” e l’ “Illivio”. Inenarrabile il Rosazzo “Terre Alte”.

Per leggere integralmente l’articolo clicca su questo link