Alimentazione e cultura, sociologia e filosofia: i libri da consultare

I giorni di quarantena, un’occasione per riflettere. Noi che ogni giorno lavoriamo con il cibo, non potevamo che partire da qui per proporvi una soluzione di titoli che ci aiutano a rileggere la storia, la società. E l’uomo (Feuerbach permettendo)

AAVV Dentro al gusto. Arte, scienza e piacere nella degustazione - Edagricole
Il libro per chi si è chiesto, almeno una volta nella vita, come si faccia un formaggio, quali siano le fasi della distillazione o quale sia la classificazione dei salumi. Tecnico quanto basta, enciclopedico, curato in ogni dettaglio. Perché, per capire chi siamo, cominciamo dal capire davvero cosa facciamo.
1-dentrogusto-ok.pngMASSIMO ARCANGELI (a cura di) Peccati di lingua. Le 100 parole italiane del gusto - Rubbettino
“Le parole sono importanti” ripeteva Nanni Moretti in Palombella Rossa. E soprattutto se ad analizzarle è niente meno che la Società Dante Alighieri. Cantucci, polenta o melanzane: dal nostro lessico gastronomico passa molto di quello che siamo.
2-peccati-lingua-ok.jpgMASSIMIANO BUCCHI Il pollo di Newton. La scienza in cucina - Biblioteca della Fenice
La cucina molecolare probabilmente è stato solo l’ultimo clamoroso atto di un rapporto che procede sotto traccia da sempre. Già, perché la scienza e il cibo hanno un rapporto strettissimo, da Socrate a Bacone, da Newton a Pasteur per arrivare all’altro “ieri”, con l’aviaria. Un racconto che ci svela un lato inaspettato della scienza, che pervade tutto il nostro quotidiano.
3_pollo-newton-ok.jpgPIERO CAMPORESI Il pane selvaggio - ilSaggiatore
Com’era il mondo quando c’erano le carestie. A cosa può arrivare chi ha fame. Cosa può essere la follia collettiva. Il libro di Camporesi si spinge negli abissi dell’umanità, attraverso una storia sotterranea dell’alimento più importante di tutti: il pane. Per capire certi fenomeni a cui assistiamo ancora oggi.
4_il-pane-selvaggio-ok.jpgALBERTO CAPATTI Storia della cucina italiana - Guido Tommasi Editore
Uno dei libri migliori sulla storia dell’alimentazione contemporanea pubblicato negli ultimi anni. Chi vuol capire perché oggi si parla così tanto di cibo (e in quali termini) deve partire da qui. Un modo di leggere anche la storia contemporanea, attraverso le nostre piccole e grandi passioni a tavola.
5_storiadellacucinaitalianaok.jpgROBERTA CORRADIN La Repubblica del Maiale - Chiarelettere
Il flambè nei cupi anni Settanta o la panna negli anni Ottanta. Roberta Corradin, decennio dopo decennio, ci racconta la storia del nostro Paese - tra luci e ombre - senza dimenticare le ossessioni culinarie che ci hanno pervaso quando portavamo i “pantaloni corti”. Per i ragazzi degli anni Sessanta come per quelli del Duemila.
6_repubblica_maialeok.jpgMASSIMO MONTANARI La fame e l’abbondanza - Editori Laterza
Se oggi sappiamo qualcosa in più sulle origine della nostra storia a tavola, lo dobbiamo al professor Montanari. Questo libro utilizza alcuni cibi “guida” per leggere (o rileggere) la storia d’Europa, dal Medioevo alle soglie della contemporaneità. E soprattutto ci insegna un metodo di indagine che mette al centro la storia materiale.
7_fame-abbondanzaok.jpgRENZO PELLATI Tutti i cibi dalla A alla Z - Mondadori
Nel mondo delle fake news ci vuole qualcuno che faccia un po’ di ordine. E quel qualcuno risponde al nome di Renzo Pellati che in questo libro pubblicato per la prima volta vent’anni fa (e rieditato più volte negli anni), crea un grande dizionario dei cibi, analizzati dal punto di vista chimico e scientifico. Un libro da uomo del Rinascimento, che oggi più che mai può servire a far luce tra le tante notizie che circolano su web.
8_cibidallaAallaZok.jpgDANIELE TIRELLI Pensato & mangiato - Agra
Quanto conta il marketing nelle nostre vite, come la grande distribuzione ha influenzato il nostro modo di vivere e mangiare, qual è il nostro rapporto profondo con il piatto. Daniele Tirelli compone una pietra miliare sull’analisi di cibo e società. In un linguaggio da romanzo.
9_pensato-mangiato-cibo-vissutook.jpg