Paolo Massobrio su ilGusto.it presenta i vini della cantina cooperativa Puianello

Su ilGusto.it Paolo Massobrio degusta i vini di una cantina cooperativa che opera nelle colline reggiane dal 1938 e, dal allora, è fedele a due principi: la vinificazione monovitigno in purezza per i vini più rappresentativi e la riscoperta di vitigni autoctoni, quali la spergola e alcune varietà di lambrusco assai identitarie.

Tra i vini prodotti nei 220 ettari dei soci, ecco il Lambrusco Reggiano Contrada Borgoleto, da diverse varietà di Lambrusco, di cui Massobrio dice: “al naso è vinoso; in bocca la fragranza si impatta con una bella tannicità e un’avvolgenza che offre una suggestione dolce. Bellissimo bicchiere!”.

E poi il Lambrusco Reggiano spumante biologico “L’Incontro”, dalle note quasi agrumate, pieno e secco in bocca; l’ottimo Colli di Scandiano e Canossa Lambrusco Montericco “Amarcord”, apprezzabile anche nella versione rosata, che prende il nome di “Rosa Matilde”; e 3 metodi ancestrali non filtrati: il Lambrusco Reggiano biologico “Ancestrale Rosso” dalla persistente tannicità; il Colli di Scandiano e Canossa Spergola biologico “Ancestrale Bianco”, secco e diretto al palato; e il Lambrusco dell’Emilia “Ancestrale Rosé”, che ha un'acidità un po’ scomposta.

Massobrio ricorda altri due vini top della cantina Puianello: il Pinot Spumante Brut Metodo Classico, “un gran bel vino” dalle bolle avvolgenti; e il Colli di Scandiano e Canossa Spergola Spumante Brut “Puianello 1938", rifermentato con metodo charmat, dalle accentuate note animali e ricco in bocca.

Cantina Puianello

Puianello (Re)
via C. Marx 19/A
tel. 0522 889120

Per leggere l'articolo completo clicca qui

ILGOLOSARIO WINE TOUR 2022

DI MASSOBRIO e GATTI

Guida all'enoturismo italiano

ilGolosario 2023

DI PAOLO MASSOBRIO

Guida alle cose buone d'Italia