Su La Stampa Paolo Massobrio degusta i vini dell'azienda Lorenzo Faccoli di Coccaglio

Oggi su La Stampa Paolo Massobrio è in Franciacorta, alle pendici del Monte Orfano dove, negli anni '60, Lorenzo Faccoli acquisì dei vigneti in stato d'abbandono e iniziò a produrre vini da vendere sfusi. Negli anni a seguire, con l'ingresso in azienda dei figli Claudio con la moglie Stefania e di Gian Mario, arrivano le prime ottime interpretazioni del metodo classico.

Oggi, con la nuova generazione pronta a entrare in azienda, in sei ettari e mezzo vitati sono prodotte 54mila bottiglie.
Tra gli assaggi di Massobrio emerge il Franciacorta Dosaggio Zero 2014, un vino complesso che ha meritato la menzione dei 100 migliori vini d’Italia del Golosario e che spicca fra i 14 brut premiati quest’anno. Poi il Franciacorta Extra Brut, più fruttato ma con un finale secco; il Franciacorta Brut, più semplice; il Franciacorta Rosè Brut, dal colore rosa tenue, profumi di piccoli frutti e dal sorso vigoroso, fresco, armonico e persistente che ha fatto dire a Massobrio: “Buonissimo, freschissimo! Davvero bravi!"
Nel 2021 arriverà la Riserva Decennale, una bollicina millesimata (anno 2011) molto evoluta. Tutti vini da conoscere.

Lorenzo Faccoli

Coccaglio (Bs)
via Cava, 7
tel. 0307722761

per leggere l'articolo completo clicca qui