Su La Stampa di oggi Paolo Massobrio assaggia i vini prodotti a Costa Vescovado seguendo i dettami del biologico e del biodinamico

Oggi su La Stampa Paolo Massobrio parla di Timorasso, un vino da uve quasi in via d’estinzione, che il padre di Walter Massa conservava nel suo vigneto come uva da tavola. Fu proprio Walter Massa a rilanciare questo vino che oggi annovera tanti produttori nel Tortonese. E, tra questi, Massobrio ha scoperto Andrea Tirelli che, a 27 anni, ha investito nell'azienda agricola di suo zio a Costa Vescovato, applicando i dettami del biologico e del biodinamico.

Tra i suoi vini spicca il Derthona Timorasso 2016, di colore ambrato, con note di pesca e di albicocca, di cui Massobrio dice: "È un Timorasso che sprigiona tutta la sua complessità, con sfumature di miele di castagno ed erbe officinali; ha un impatto rotondo e quasi dolce ma poi chiude secco con il suo accento minerale".

Tra gli altri vini il Colli Tortonesi Cortese “Muntà” 2016, il cru “Terra Pura” 2013 da uve barbera in purezza e il “Druid” 2016, un rosso da uve freisa. Tutti da scoprire.
 

Andrea Tirelli

Costa Vescovato (Al)
via XX Settembre, 41
tel. 340 2326134

per leggere l'articolo completo clicca qui