Per questo mese estivo Paolo Massobrio consiglie due soste imperdibili in Sicilia

Per il mese di luglio Paolo Massobrio nella consueta rubrica A Tavola è in Sicilia, a Donnalucata, dove consiglia l’Osteria Caro Melo dell’eclettico Carmelo Chiaramonte. La sua è una cucina originale, come anticipano i nomi di alcuni piatti come “Pomiciare col vitello (lingua) in tre salse” o “Porcotonno", ma la sostanza supererà le aspettative.
Da applausi sarà la zuppa di mandorle e vongole al basilico, prima dello stufatino di porco e tonno oppure la tagliata di tonno e peperoni alla brace. E ancora, il cous cous in guazzetto di astice e il coniglio alla calabrese, liquirizia, olive e peperoncino, prima di terminare con una speciale pera farcita alla ricotta.

Per gli acquisti gourmand ci spostiamo a Noto, dove Massobrio consiglia il Panificio Maidda che, da grani antichi siciliani macinati a pietra, produce vari tipi di pane realizzati a lievitazione naturale per 24 ore, grissini, pani cunzatu, gli sfinciuni della tradizione siciliana e le Lumere, pizze-focacce dalla sfoglia sottile con un ripieno di pomodoro olio e basilico, accanto alle scacce modicane. Ma ci sono anche i dolci, sempre realizzati con farine di grani antichi.

ilGolosario 2024

DI PAOLO MASSOBRIO

Guida alle cose buone d'Italia

ilGolosario Ristoranti 2024

DI GATTI e MASSOBRIO

Guida ai ristoranti d'Italia