È prodotto dall'azienda Persiani da un blend di cultivar Dritta, Leccino, Frantoio, Moraiolo e Castiglionese

Un olio clamoroso quello dell'azienda Persiani assaggiato di recente, anzi lo stesso olio a distanza di un anno, da Paolo Massobrio.
bottiglia-olio.pngTutto nasce dalla passione per la campagna di Helvia Tini e di suo marito Mattia Persiani (insegnante lei, avvocato lui) che, nel 1976, decidono di lasciare la città e trasferirsi in una grande casa di campagna nella zona collinare di Atri, in Abruzzo. Questa è una zona particolarmente vocata per l'olivicoltura e infatti la tenuta è circondata da piante di olivo, che punteggiano tutte le colline intorno. Dapprima producono olio solo per il consumo personale, poi decidono di trasformare l'hobby in attività lavorativa per mettere a frutto il grande patrimonio che hanno a disposizione. Così, nel 1991, i Persiani avviano l'azienda ai principi di un'agricoltura sostenibile che segue i principi del biologico. 

Oggi l'azienda si estende su 20 ettari, con oltre 4.200 piante d'ulivo delle principali cultivar autoctone abruzzesi. Lo stesso giorno della raccolta, le olive sono portate al frantoio dove un moderno impianto a ciclo continuo a due fasi consente l'estrazione a freddo dell'olio. Tutto il ciclo produttivo avviene all'interno della proprietà, fino allo stoccaggio in cisterne azotate.

Gli extravergine prodotti sono quattro: due monocultivar (da Dritta e da Leccino) e due blend, il San Martino e il Pretuziano delle Colline Teramane Dop.
Il primo è ottenuto da olive Dritta, Leccino e Gentile di Chieti; ha colore giallo con riflessi verdi, spiccano fragranze erbacee e ammandorlate, al palato l'amaro del carciofo è in buona armonia con il piccante.
Il secondo nasce invece da Dritta, Frantoio, Leccino, Castiglionese e Moraiolo; di un bel colore giallo dorato, dal sapore piacevole ed equilibrato con sentori di carciofo e fragranze erbacee.  In vendita anche sul sito.

apertura-olio.png
Persiani
contrada San Martino, 43
Atri (Te)
tel. 085 8700246
www.aziendapersiani.it