Dopo la ristrutturazione che ha reso ancora più bello il locale, questo ristorante è uno dei migliori indirizzi della città. Da Andrea Provenzani, chef patron che spicca per la capacità di creare, ma facendo cucina vera, non inutili giochi di artificio, e Paolo Valentino, che dirige con lui lo staff che opera ai fornelli, piatti che hanno radici nella tradizione, ma che si esprimono con creatività nel solco dell’alta cucina italiana contemporanea, a cui Patricio Molina, direttore di sala, e il sommelier Marius Dumitru, abbinano vini di una bella cantina. Un must la costoletta alla milanese, vale il viaggio! Ammirevole il lavoro svolto durante il lockdown con un delivery che si è segnalato tra i più apprezzati.

Piatti imperdibili: tarte tatin di pomodoro, burrata, basilico e sorbetto limone; spaghettone Benedetto Cavalieri al cipollotto stufato, peperoncino, basilico e Grana Padano; costoletta alta di vitello rosa alla milanese, millefoglie di patate alla senape, insalata di datterini, basilico e limone. Libertyramisù: crema al mascarpone, semifreddo al caffè, crumble alle nocciole e cacao
Prezzi medi: Antipasti 18; Primi piatti 19; Secondi piatti 27; Dolci 10
Menu Degustazione a 50 euro (3 portate)


Servizi; menu vegetariano; animali di piccola taglia ammessi

Clicca qui per leggere l’approfondimento

COPERTI

34

RIPOSO

sabato a pranzo e domenica

FERIE

la prima settimana di gennaio e le 2 centrali di agosto,

PREZZO MEDIO

Euro 74

CARTE DI CREDITO

tutte