Nei due weekend 12/13 e 19/20 settembre

Sarà un’inedita edizione di tarda estate quella di Golosaria Monferrato che quest’anno, per diluire i flussi in ottemperanza delle recenti norne anti-Covid19, si sdoppia eccezionalmente in week-end mantenendo intatto il suo format tradizionale, con due grandi roccaforti del gusto, 20 location coinvolte e tante nuove iniziative. 

 

Sabato 12 e domenica 13 settembre il cuore della manifestazione sarà il castello di Casale Monferrato, che per due giorni ospiterà i magnifici produttori del Golosario, accanto alle cucine di strada e ai birrifici artigianali. Sabato 19 e domenica 20 settembre l’appuntamento sarà invece al castello di Uviglie, a Rosignano Monferrato, che ancora una volta si trasformerà nella “casa del vino” con una nuova edizione di Barbera&Champagne, tra assaggi di bollicine italiane e francesi e il grande Rosso del Monferrato, la Barbera. Anche qui con tanti assaggi golosi.  Tutt’intorno saranno circa venti le location, tra castelli e borghi suggestivi, che in entrambi i week-end si animeranno in totale sicurezza con degustazioni, iniziative culturali e attività all’aria aperta, con la novità dei coloratissimi itinerari tra le “Big Bench”, le panchine giganti sparse in molteplici punti panoramici del Monferrato (sono ben 16: a Rosignano Monferrato, Castelnuovo don Bosco, Grazzano Badoglio e Vignale Monferrato, ma anche ad Aramengo, Calliano, Costigliole d’Asti, Cuccaro e Lu Monferrato, Passerano Marmorito, Sala Monferrato, San Salvatore Monferrato, Tonco, Villa San Secondo  e S.Antonio di Odalengo Grande, l’ultima inaugurata il 29 agosto scorso) da cui i visitatori di Golosaria potranno godere di uno scenario unico al mondo. 

 

Da Altavilla Monferrato, con le degustazioni in programma alla Distilleria Mazzetti e a Cascina Cerola, a Buttigliera d’Asti, con passeggiate nella natura; quindi Castell’Alfero, Castelnuovo Don Bosco e Masio, che mostrerà Golosaria dall’alto della Torre Medievale. E poi Moncalvo, Terruggia e Montiglio Monferrato, che vivrà in entrambi i weekend con passeggiate naturalistiche e assaggi delle tipicità locali. 

 

Vino e cibo saranno protagonisti anche a Portacomaro e alla Tenuta Montemagno, mentre di Grignolino si parlerà a Rosignano Monferrato, con percorsi tra i vigneti, e a Vignale Monferrato, che riunirà i migliori produttori e che domenica 20 settembre saluterà i nuovi Amici del Grignolino dell’anno, presentando inoltre il vincitore del concorso promosso da Comieco “Monferace - tra packaging e territorio”, che ha chiamato a raccolta i giovani designer (oltre 50 i partecipanti) per concepire un packaging dedicato al Grignolino speciale dell’associazione Monferace. La festa proseguirà poi a Cocconato, con tour tra cantine e prodotti locali, Montechiaro d’Asti, Scurzolengo e Serralunga di Crea, mentre il castello di Gabiano e il castello di Piea faranno visitare le loro sale decorate e i maestosi parchi secolari. Grazzano Badoglio, paese simbolo di Golosaria giacché qui riposano le spoglie del primo marchese del Monferrato, Aleramo, coinvolgerà invece i visitatori con visite ai monumenti, rilassanti pic-nic nel parco e degustazioni di cibo e vino presso i ristoratori locali. 

Golosaria fra i castelli del Monferrato, nacque per la prima volta nel marzo del 2007, da un’intuizione dell’Associazione Club di Papillon e Fondazione cassa di Risparmio di Alessandria, per offrire un’immagine storico culturale di una terra ricca di suggestioni.

L’evento è stato realizzato inoltre con il contributo di Regione Piemonte e il sostegno delle Fondazioni Cassa di Risparmio di Alessandria, Cassa di Risparmio di Torino e Cassa di Risparmio di Asti, nonché di Camera di Commercio di Alessandria e Camera di Commercio di Asti. 

Per scoprire il programma completo e organizzare i propri itinerari www.golosaria.it