Toscana La Maliosa Rosso 2017

MANCIANO (GR) - www.fattorialamaliosa.it

Siamo in Maremma, vicino a Saturnia: qui Antonella Manuli, imprenditrice di origine milanesi, ha scelto di sviluppare il suo lavoro seguendo rigorosamente le metodologie del biologico e del biodinamico. Il concetto di biodiversità è alla base di una viticoltura sviluppata su 3 ettari. Ha iniziato con la mappatura delle vecchie vigne preesistenti per poi dedicarsi alla rivitalizzazione dei terreni già esausti, attraverso sovesci biodinamici. Oggi è un vero e proprio campione dell'agricoltura biologica e biodinamica, dove si sperimenta con successo il metodo Corino che permette di operare scelte mirate e innovative riguardanti le condizioni ambientali, i vitigni e le tecniche colturali. La sostenibilità, ritenuta un valore fondante, viene misurata da almeno due fattori: la qualità biologica del suolo (QBS) e la Carbon Footprint (LCA-assessment) dell’azienda e dei prodotti. Inoltre il ciclo di coltivazione, basato su materiali vegetali prodotti in loco, costituisce la scelta fondamentale. Nel passaggio da uva a vino le fermentazioni si svolgono naturalmente con lieviti e batteri indigeni. È escluso ogni additivo e ogni tecnologia invasiva. La loro filosofia si traduce nel loro La Maliosa Rosso 2017 da uve ciliegiolo, sangiovese e in percentuale minima cannonau.