Su La Stampa di oggi Paolo Massobrio racconta gli assaggi sorprendenti dei vini di questa cantina bergamasca. Su tutti il Cabernet Franc "Vento Fermo" 2018

Oggi su La Stampa Paolo Massobrio è a Grumello del Monte alla cantina Le Corne, estesa su una trentina di ettari, il 70% dei quali con impianti rinnovati, e totalmente convertita in regime biologico.
Il suo Cabernet Franc “Vento Fermo” 2018 ha colore rubino brillante, note di peperone, molto elegante al palato, con un finale tannico e vinoso. Massobrio sostiene che è il miglior vino rosso assaggiato quest’anno, che sarà Top dei Top fra i Rossi dei 100 migliori vini d’Italia. Straordinari anche il Rosso della Bergamasca Corne 2015, un blend di uve merlot e cabernet sauvignon surmature; il Pinot Grigio della Bergamasca “Forte Terra” 2019, che in bocca sprigiona "un’acidità diffusa e felice e un finale sapido". Sorprendente il Rosé Brut “Potamotoco” da uve pinot nero dalla gradevole fragranza con note di fragoline di bosco, buono anche il Moscato dolce “Akoya”, ottenuto da uve moscato giallo. Davvero una piacevole sorpresa trovare tutti questi vini in terra bergamasca!

Le Corne

Grumello del Monte (Bg)
loc. Corne, 4
tel. 035830215
vento-fermo_sfondonero.jpgPer leggere l'articolo completo clicca qui