I vini del Monferrato, secondo famiglia

Barbera del M.to Superiore “Mepari” - Barbera del M.to - Monferrato Rosso “Dalera” (merlot), “Capolinea” (nebbiolo) e “Sol Do” (pinot nero) - Monferrato Bianco “Sperilium” - LV (b - moscato bianco)
TOP HUNDRED Piemonte Grignolino “Monfiorato”


Clicca qui per leggere l’articolo di Paolo Massobrio uscito su La Stampa nel 2010

Clicca qui per leggere l’articolo nella pagina Facebook I Vini del Golosario

Top hundred

Vino Top Hundred 2016: Piemonte Grignolino “Monfiorato” 2011
Lu (Al) era celebre come paese dei canonici e della nocciola e la crescita dei noccioleti ha significato però un arretramento dei vigneti. Tra coloro che han creduto nel vino physique du rôle del vignaiolo monferrino, gambe forti ben piantate nelle sue terre, che fa vini che si sentono prima di essere bevuti. Nostro Top il Piemonte Grignolino “Monfiorato”, autoctono da manuale, con i suoi colori tenui, i profumi delicati di frutta rossa, la piacevole acidità. Con la bagnacauda.

Testo publiredazionale

Dominante fra le colline del Monferrato tra Casale ed Alessandria, Tenuta San Sebastiano è situata nel comune di Lu Monferrato, celebre come paese dei canonici e della nocciola. I primi insediamenti in questo angolo monferrino risalgono all'epoca romana, come testimoniato dalla presenza di una chiesa romanica, ovvero la Pieve di San Giovanni di Mediliano.

Adagiata su queste dolci e soleggiate colline, l'azienda si estende per 8 ettari coltivati principalmente a vite. I vitigni sono quelli più rappresentativi del territorio: la barbera, il grignolino, il cortese ed il moscato bianco. L'attenzione alla qualità del prodotto e il rigoroso impegno a rispettare l'ambiente sono i caratteri distintivi di questa realtà, valori figli di una lunga tradizione famigliare. Tutti gli sforzi aziendali sono rivolti allo sviluppo razionale dei vigneti, alla ottimizzazione delle uve, all'introduzione di una moderna tecnologia in cantina, nel pieno rispetto della cultura vitivinicola del Monferrato.

Ottimo il ventaglio di vini proposti, a partire dalla Barbera del Monferrato Superiore “Mepari”, passando dal Monferrato Rosso “Dalera” (da uve merlot) e “Sol Do” (pinot nero), terminando con il Monferrato Bianco “Sperilium” (viognier) e “LV”, vino bianco di uve moscato.

Nel 2016 un altro dei loro vini, il Piemonte Grignolino “Monfiorato”, si aggiudicò il premio dei Fuoriditop: autoctono da manuale, con i suoi colori tenui, i profumi delicati di frutta rossa e la piacevole acidità che chiamano ad una bella bagnacaoda, mentre è del fine 2020 l’assaggio dell’ultimo vino nato, da uve nebbiolo in purezza, che porta il nome di Monferrato rosso “Capolinea” 2016. Sul solco, anche questo delle eccellenze monferrine interpretate da Roberto De Alessi.