Una boutique del gusto gestita con tanta passione per il cibo di qualità, selezionato tra produttori eccellenti italiani e non solo

Mangiare è una necessità, saper mangiare è un’arte.
Così viene accolto chi consulta il sito dell’azienda. Ma sono l’incontro con le persone, l’atteggiamento, lo scambio di informazioni e di idee, i commenti, le domande e le risposte che fanno la differenza.
Incontro Massimiliano Marchetti nel suo store che da poco più di un anno si trova a fianco dell’altro storico negozio di ortofrutta, per intenderci quello che dai biellesi viene definito “il Cartier”. Bastano poche frasi per capire cosa c’è dietro questa nuova esperienza: passione, tanta passione. Per il cibo di qualità, per la continua ricerca di produttori eccellenti selezionati anche con la partecipazione a fiere di settore in Italia e all’estero, per il valore delle cose prima che per il loro prezzo.
Condivide questa passione con il fratello, alcuni amici e soprattutto con il socio di questa avventura, Fabio Trotto, un biellese di origini venete con attività importanti nel settore food&beverage a Montecarlo, che incontro casualmente in questa occasione e che, per il mestiere che fa, conosce e apprezza le guide de Il Golosario per la serietà dell’approccio e dei contenuti -dice lui- e questo ci fa piacere. Il resto viene da sé e riguarda la presentazione dei produttori e dei prodotti che si trovano nel negozio che hanno, in molti casi, una caratteristica in comune e cioè la storicità delle aziende. A partire dall’olio umbro Gradassi, il cui frantoio di Campello sul Clitunno opera dal 1639; o, per restare nel settore, dalle cinque generazioni dei produttori dell’Antico Frantoio Muraglia, olio pugliese di Andria.
gourmet-scaffali.jpgNon è da meno il settore dei vini, dove si può trovare un’ampia selezione di vini bianchi, rossi, Champagne e Sauternes francesi guidati dall’ antica maison de champagne Ruinart, costituita nel 1729 e poi il Dom Perignon di Moet& Chandon che è del 1743, Jacquesson del 1798, Perrier-Jouet del 1811, Laurent-Perrier del 1812, Duval-Leroi del 1859.
gourmet-bottiglie.jpgMa di aziende storiche si può parlare anche per biscotti famosi come i cantucci di Prato di Antonio Mattei, azienda che opera dal 1858; o per le acciughe del Mar Cantabrico e il tonno della spagnola Ortiz che è del 1891. L’attenta selezione dei prodotti non riguarda ovviamente solo attività ultracentenarie ma anche il meglio di produttori più recenti come il Cinco Jotas, uno dei migliori Jamon de bellota pata negra spagnoli, o i biscotti del Biscottificio del Roero, i prodotti della Pasticceria De Vivo di Pompei, le marmellate di Dalpian, i dolci di Efren, i succhi di frutta del francese Alain Milliat e molto altro ancora. I prezzi sono adeguati all’alta qualità dei prodotti e mi viene spontaneo un pensiero che si collega all’incipit di questo articolo: mangiare meno ma mangiare meglio, a conti fatti la spesa è quasi la stessa. gourmet-negozio.jpg

Le Gourmet

via Delleani, 11
Biella
tel. 015 2471567
mail: legourmetbi@gmail.com
web: legourmet.store

Per gentile concessione de Il Biellese

Ultime notizie: Le Gourmet raddoppia, a fine novembre aprirà infatti a Varese in Piazza Beccaria 7 “Marchetti Le Grand Gourmet”, secondo la collaudata formula ortofrutta, vini e delicatessen da tutto il mondo