Alcune idee per trascorrere le giornate in casa con i bambini

Si sa che i bambini hanno difficoltà a starsene chiusi in casa, soprattutto per diversi giorni consecutivi così come ci impongono le norme eccezionali disposte per fronteggiare il coronavirus. Ci si trova davanti a una nuova quotidianità e spesso si è impreparati ad affrontare questo lungo periodo di isolamento e i bambini si annoiano.

fare un puzzle? No, costruirlo!Ecco un suggerimento per un passatempo divertente (facendo finta ovviamente che non esistano la televisione o lo smartphone): fabbricare un puzzle. Scegliete con i bambini una bella illustrazione a piena pagina da una rivista. Staccatela e incollatela su un cartoncino rigido della stessa misura della foto. Quando la colla sarà asciutta (magari il giorno dopo) disegnate sul retro del cartoncino i “pezzi” del puzzle e fate ritagliare ai bambini il cartoncino. Si può preparare un puzzle grande da regalare in un secondo momento a un amico per l’onomastico o il compleanno, oppure tanti piccoli da distribuire ai compagni di scuola al rientro in classe.

I bambini amano mascherarsi Un’altra idea è quella di travestirsi, anche se non è Carnevale. Soprattutto le bambine, fin da piccole, amano truccarsi e indossare i vestiti e le scarpe della mamma. Perché non stimolare e favorire la loro fantasia e creatività (coinvolgendo anche i maschietti)? Raccogliamo in un contenitore abiti smessi, vecchie tende, scialli, foulard, cinture… Come per qualsiasi altra situazione che coinvolga i piccoli, occorre educarli, aiutarli a tirar fuori le loro capacità e le loro potenzialità. Prendiamo lo spunto da una fiaba, una trasmissione televisiva e proviamo ad agghindarli da… danzatrice orientale: due foulard avvolti a turbante, una sciarpa leggera che fa da gonna, una camicia di seta di colore sgargiante, ed ecco che con l’aiuto di spille da balia, stringhe e cinture la trasformazione è fatta. Oppure una calzamaglia marrone scuro e una maglia dello stesso colore indossati da un bimbo, con una sciarpa leopardata avvolta intorno alla vita, ne faranno un moderno Tarzan. Oppure una camicia da notte della mamma con un foulard o una sciarpa luccicante che faccia da manto faranno una principessa; una maglietta e una calzamaglia bianca con un paio di orecchie bianche da casco e un pompon di lana bianca per la coda faranno un bel coniglietto... Insomma, spazio alla creatività.
scarpe-bambina-ok.jpgBasta avere una valigia... Infine vi suggeriamo un gioco che ha come protagonista una valigia. Si tratta di un gioco di memoria adatto anche ai bambini piccoli. Il primo giocatore dice: “Io preparo la valigia e ci metto un golfino”, il secondo dice “Io preparo la valigia e ci metto un golfino e una cravatta”, il terzo dice “Io preparo la valigia e ci metto un golfino, una cravatta e delle scarpe” e così via per più giri. Verranno eliminati man mano i bambini che sbaglieranno la sequenza (al primo errore, se i partecipanti sono tanti, altrimenti dopo il secondo o il terzo). È opportuna la presenza di un adulto o di un ragazzo più grande come direttore del gioco, per risolvere eventuali contestazioni.