Sotto il gruppo del Sella, cucina montanara ladina e accoglienza calorosa ammirando una panorama spettacolare

Non ci si aspetterebbe di trovare nel centro di Colfosco (Bz) tra i tanti alberghi più o meno di lusso, che hanno sostituito le aziende agricole di un tempo, un reale agriturismo che continua a coltivare la terra e ad allevare gli animali. L'Sciadà è questo, nel centro del paesino (Strada Pecei, 1 - tel. 0471 836608) sotto il gruppo del Sella con la propria cucina ladina semplice e a dir poco genuina, dove ti puoi sentire a tuo agio, dove non pretendi tutti i comfort ma la sostanza e la gentilezza della titolare, che abbiamo visto lavorare realmente i campi alternandosi con la cucina. 
Se cerchiamo persone che resistono, in questo caso le abbiamo trovate, riscontrando una semplicità e un rigore tipico di queste parti.

Il menu è essenziale, basato sulla cucina montanara ladina che fa riferimento a prodotti strettamente locali cucinati senza forzose elaborazioni ma legati alla pura tradizione. Potete trovare quindi il tagliere con i salumi fatti da loro, gli spatzle con gli spinaci, i canederli in brodo, lo stinco di maiale con la polenta, la carne di cervo, per chiudere poi con lo strudel o un gelato con i lamponi caldi.

È bello poi, dopo aver pranzato sulla balconata, prendere il caffè e guardare il rifugio del Pisadù con la cascatella che sovrasta la vallata e i prati intorno. La stessa cosa dopo la cena, quando le luci del rifugio si confondono nel limpido, con le stelle. 

Merita la sosta, approfittando anche della possibilità di pernottare in uno dei due accoglienti appartamenti dotati di connessione wi-fi e forniti di biancheria.