Edoardo Bresciano si fa chiamare il Corsaro del Gusto. E sicuramente c’è molto romanticismo in questo ragazzo cresciuto con la voglia di riappropriarsi di quella che era la storia agricola di famiglia. Così a 17 anni torna nelle campagne di Suniglia di Savigliano e, in questa cascina del 1863, punta sull’allevamento di oche (con il progetto di recuperare l’antica razza di oca di Savigliano), anatre Mulard e Barberia che trasforma in ottimi salumi e ghiottonerie. Uno su tutti il Salame d’anatra Mulard, che viene lavorato con un 30% di carne suina per dare morbidezza al prodotto, affiancato dall’Ecumenico e dal Salame del Corsaro, un salame d’oca cotto. Golosi i Salamini sott’olio di oliva così come il salame d’oca affinato nel Bourbon Whisky del Kentucky o il paté Oca a Toc, un condimento a base di bocconcini di oca con verze e pomodoro. Non mancano le carni affumicate o stagionate come i petti d’oca.