Su Avvenire di oggi Massobrio racconta degli eventi che si ispirano al principio di restituzione, come quello organizzato a Rassina da Simone Fracassi

Questa settimana su Avvenire Paolo Massobrio racconta la sua partecipazione all'evento organizzato a Rassina da Simone Fracassi che, da 19 anni, progetta “Capolavori a tavola”, chiamando a raccolta centinaia di persone che, pagando 100 euro a testa, hanno contribuito all’opera dell’Ospedale del Casentino e della Protezione Civile.
Quest'anno, rispettando le regole del distanziamento, sono arrivati da tutta Italia cuochi, artigiani, gelatieri che hanno imbastito una serata dall’aperitivo al dolce. Ciò che più ha colpito Massobrio è stato lo scopo dell'iniziativa: aiutare il bene comune.
È il principio di restituzione, che fa parte di una cultura antica dell'Europa cristiana.

Massobrio commenta poi la notizia del record negativo in fatto di nascite in Italia, mai così basse dal 1861. Il Covid non ha fatto che accentuare l'incertezza e la paura del futuro. Diventa pertanto necessario ripartire dal senso di comunità, che si implementa solo quando viene percepito come valore il bene comune.
L'appello di questa settimana è rivolto all'impegno necessario per seguire questa strada.

Per leggere l'articolo completo clicca qui