Le amarene sciroppate sono buonissime e sono anche semplici da fare in casa. Sono un prezioso alleato in cucina per realizzare e arricchire tante dolci preparazioni

Ingredienti

  • Ingredienti per 10-12 vasetti da 5 dl:
  • 7-8 kg di amarene
  • 1 kg circa di zucchero di canna

Informazioni aggiuntive

TIPO PORTATA

Conserve

ESECUZIONE

facile

PREPARAZIONE

20 min

COTTURA

25 min

PREPARAZIONE

Snocciolate le amarene mettendole a mano a mano in un recipiente. Pesate la polpa ottenuta in modo da calcolare la quantità di zucchero da aggiungere che dovrà essere del 28-30%. Trasferite quindi le amarene nei vasetti precedentemente lavati e asciugati perfettamente e distribuite lo zucchero in superficie in parti uguali. Se preferite, mescolate tutto lo zucchero insieme alle amarene prima di metterle nei vasetti facendo però attenzione a non spappolare troppo i frutti. Chiudete ermeticamente i vasetti con tappi nuovi, metteteli in una capace pentola sul cui fondo avrete sistemato un canovaccio piegato e avvolgeteli in canovacci in modo che non aderiscano gli uni agli altri.

Coprite con acqua fredda in modo da superare i coperchi di almeno 4 dita e portate a ebollizione. Cuocete per 25 minuti (calcolati da quando l’acqua inizia a bollire fortemente) a fuoco moderato facendo attenzione che l’acqua superi sempre i coperchi. Se diminuisse, aggiungete altra acqua in ebollizione. Lasciate raffreddare i vasetti nell’acqua.

Verificate che si sia formato il sottovuoto poi sistemate i vasetti in cantina al buio. Si conservano per circa un anno. Se al momento dell’apertura il tappo fosse gonfio, il composto risultasse fermentato o fossero presenti muffe in superficie o sotto il tappo, non consumate.
Il vasetto, dopo l’apertura va conservato in frigorifero e consumato entro 4-5 giorni.