• ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario

Cerca tra 2565 ristoranti, 3165 cantine, 4378 negozi e molto altro

CERCA
Chiudi Menu

Le Notizie del giorno 03/05/2017

La Notizia

La Notizia

Edicole come infopoint turistici per i cittadini e oasi gastronomiche. E' quanto ideato dal Comune di Milano, che per rilanciare le edicole colpite dalla crisi dell’editoria, in occasione di Milano Food City ha patrocinato l’iniziativa “Foodicola” che fino all’ 11 maggio, in 18 esercizi della città, proporrà showcooking e degustazioni di cibi della tradizione. (Corriere della Sera) @ Dalla rivoluzione delle edicole a quella delle farmacie che sarà al centro di Cosmofarma, l’appuntamento per gli operatori del settore in programma a Bologna Fiere dal 5 al 7 maggio. Una manifestazione che accenderà i riflettori su diverse tematiche, sottolineando il ruolo delle farmacie non più solo come dispensatrici di farmaci, ma come luoghi di prevenzione e di educazione alla salute e alla cura di sé. Non mancherà anche un focus sui nutraceutici, integratori sempre più richiesti per invecchiare in salute, il cui successo sembra essere legato a una maggiore presa di coscienza da parte dei consumatori. (La Stampa) @ Ma di salute e buone pratiche alimentari parla anche Paolo Massobrio, che su Avvenire muove alcune considerazioni sul dopo Expo, tra buone pratiche e lacune ancora da colmare. E a proposito della settimana del cibo in programma a Milano: “Ben venga, anche se alcune riflessioni dovrebbero essere fatte proprie dai ministeri, dai governi. (…) E visto che siamo in periodo di campagne, come intende il futuro governo fare tesoro di studi e riflessioni, prima che diventino solo spunti di feste, bla bla e autocelebrazioni?”.

Alimentazione del futuro, 50 anni del Brunello, frutta e verdura fai da te

Alimentazione del futuro, 50 anni del Brunello, frutta e verdura fai da te

Quale sarà il prossimo scenario dell’alimentazione mondiale? Farina d’insetti e carne in provetta, ma anche nuove tecniche agronomiche e utilizzo di droni e robotica. E’ questo il tema del Corriere Innovazione (allegato al Corriere della Sera) di domani che titola Nutrire il futuro @ 50 anni e non sentirli. Il Brunello di Montalcino festeggia il suo mezzo secolo con numeri che parlano di un successo in ascesa. Dal ’68 ad oggi le bottiglie sono cresciute 70.000%, passando dalle 13mila unità prodotte nel 1968 a 9.100.000 dello scorso anno. Un trend in crescita anche per quanto riguarda il valore dei vigneti, che a Montalcino è passato da 1,8 milioni di vecchie lire per ettaro a 500 mila euro a ettaro dei giorni nostri. Lo spiega su Italia Oggi Andrea Settefonti. @ E in tema di vino, non è un buon periodo per i vignaioli d’Oltralpe, finiti nel panico dopo le maxi-gelate dei giorni scorsi. Tra le zone vinicole più colpite dal maltempo la Languedoc e la regione del Cognac, che hanno perso ciascuna oltre 20mila ettari di vigneto, ma anche nel Bordeaux, dove tra Saint-Emilion e Pomerol decine e decine di aziende non esistono più. (Italia Oggi) @ Frutta e verdura fai-da-te? Sempre più possibile, anche senza avere un orto di proprietà. Valeria Balboni sul Corriere della Sera racconta il successo dei mercati contadini e riporta l’esempio di alcune aziende che propongono anche la raccolta fai-da-te, dove si va nel campo con una cassetta o un cesto e si raccolgono frutta e ortaggi a prezzi decisamente convenienti.

Chef in scatola e l'economia delle bici

Chef in scatola e l'economia delle bici

Anche gli chef finiscono “in scatola”. Succede a Italian Gourmet, l’evento in programma nell’ambito di Milano Food City, che ha chiesto a 18 celebri chef di realizzare un piatto e, successivamente, di concentrare gli ingredienti e le istruzioni per replicarlo a casa in una “chef box” da vendere ai visitatori. Tra le proposte: il risotto da passeggio di Claudio Sadler, il carpaccio di ricciola con mandorle e artemisia di Stefano Bartolini, la pastiera di Ilario Vinciguerra e la pasta alla carbonara di Marco Sacco. Tutte le confezioni saranno in vendita per due persone al costo di 15 euro. @ Passaggio di consegne ai fornelli del Piano 35. Ivan Milani, il cuoco che meno di un anno fa tenne a battesimo l’inaugurazione del locale al 35esimo piano della torre di Intesa SanPaolo, è stato licenziato dalla proprietà, che non ha ancora comunicato il nome del sostituto. Tra le motivazioni di questa decisione pare ci siano stati i contrasti tra lo chef e la sua equipe che avrebbero portato a una sorta di “ammutinamento” della brigata. (La Repubblica) @ Paese che vai, bici che trovi. Sul Corriere della Sera di oggi è tutto da leggere l’approfondimento a firma di Lorenzo Salvia sull’ economia delle bici; un settore che in Italia vale 6 miliardi di euro ogni anno e che si è mostrato in grado di produrre effetti importanti, come l’aumento del cicloturismo, la riduzione dello smog. Chi pedala, inoltre, sta meglio e si assenta meno dal lavoro, ma per Legambiente:In Italia la ciclabilità è ancora poco sviluppata. Possiamo fare di più”.

L'assaggio

L'assaggio

Al 16 (via della Vittoria, 16 - tel. 3894413857) di Samarate (VA). Una delle scoperte più entusiasmanti di quest’anno dove tutto, dal servizio alla cucina, è realizzato nel segno dell’eccellenza. Tra i piatti eseguiti con tecnica e fantasia dallo chef Stefano Portogallo, da non perdere la terrina tiepida di coniglio con prugne e aceto di lamponi, ma anche il risotto con piselli merluzzo e thè matcha, i ravioli alla puttanesca, la triglia con melissa e fave o il controfiletto di agnello con capperi e patate. Su ilGolosario.it la sosta di Marco Gatti.

Il Vino

Il Vino

Il Vino Col Fondo “Mesi” di Vigneto Vecio (tel. 0423 900 338) di Santo Stefano di Valdobbiadene (TV). La famiglia Miotto fa vivere una lenta rifermentazione in bottiglia per arrivare a un prodotto che ha un colore giallo paglierino e non un eccesso di fondo, come si crede. Appena la stappi (tappo a corona) senti la buccia di mela molto intensa. La spuma è ricca, bianca, persistente, in bocca è secco, di piacevole equilibrio. Davvero un ottimo esemplare che fa il paio anche con il Brut M441, da un vigneto di collina di proprietà. Piacevole anche il Prosecco superiore Dry 2016 dove la mela la senti in bocca.

CONDIVIDI
Facebook Twitter GooglePlus