Amarone della Valpolicella - Valpolicella Classico Superiore - Veneto “Harlequin” (r - 15 vitigni del Veneto) - Veneto Rosso “60-20-20” (cabernet Sauvigon, carbernet franc, merlot)Veneto “Oseleta” (r - oseleta) - Il Bianco From Black to White (b - rondinella bianca, golden traminer, kerner, incrocio Manzoni)
TOP HUNDRED Veneto “Kairos” (r - 15 vitigni del Veneto)

Clicca qui per leggere l’articolo di Paolo Massobrio uscito su Il Tempo del Vino (Rizzoli, 2006) e su La Stampa nel 2005

Testo publiredazionale

Il nome Zýmē proviene dal greco e significa “lievito”, elemento fondamentale nel mondo dell’enologia, ma anche elemento simbolico che richiama la naturalità, valore basilare nel percorso lavorativo ed esistenziale di Celestino Gaspari e il fermento, inteso come attitudine continua alla trasformazione. In sintonia con questa filosofia, il logo dell’azienda rappresenta una foglia di vite in cui è inscritto un pentagono, simbolo dei cinque elementi principali per la produzione del vino: uomo-vite-terra-sole-acqua.

L’azienda Zýmē ha adottato nel corso degli anni una struttura diffusa, coltivando vitigni e uliveti sparsi su tutto il territorio veneto, con particolare concentrazione nella Valpolicella, nella zona del Veronese e della provincia di Vicenza. La scelta di una varietà così ricca di terreni rispecchia la filosofia aziendale che ha i suoi cardini nella ricerca, curiosità e sperimentazione. Ecosostenibilità ed eccellenza qualitativa sono i cardini della filosofia aziendale.

Gli ettari vitati sono 30, per una produzione annua di circa 80.000 bottiglie, suddivise tra 3 vini bianchi e 8 rossi. La filosofia produttiva di Zýmē si diversifica in due linee, corrispondenti ai principi che informano la visione di Celestino Gaspari: valorizzazione dell’identità territoriale e sperimentazione innovativa.

La linea classica, a denominazione di origine protetta (DOP), comprende i prodotti storici del territorio: Valpolicella, Valpolicella Superiore (Ripasso), Amarone e Amarone Riserva. Si tratta di vini prodotti nello stile tradizionale, cioè nel rispetto del blend e delle metodologie storiche di produzione. Caratteristiche primarie di questi vini sono l’eleganza, la finezza e la leggibilità degli elementi.

Vini a indicazione geografica protetta (IGP), è questo il campo della sperimentazione, che lascia spazio alla valorizzazione di vitigni trascurati come l’oseleta, alla realizzazione di un vino come il From black to white, bianco prodotto con uve originariamente rosse, ma colte in fase di mutazione genetica naturale (rondinella bianca) o alla creazione di blend particolari e di carattere dove il sapere, il saper fare e la creatività si fondono in un equilibrio perfetto come nel caso di Kairos e Harlequin.

Di grande impatto scenografico e simbolico è la nuova cantina che, vista dall'alto, ricorda la forma a pentagono di una foglia di vite. Articolata su tre livelli, la nuova cantina Zýmē rappresenta una sintesi tra l’opera dell’uomo e la natura. Le visite guidate e degustazioni sono possibili solo su prenotazione, dal lunedì al sabato dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 18.
Per informazioni e prenotazioni scrivere a info@zyme.it o chiamare al 045 7701108.