Gutturnio “Poggio al Frassino” - Gutturnio Superiore - Colli Piacentini Cabernet Sauvignon “Il Balòss” - Gutturnio Frizzante “Ciribusco”
TOP HUNDRED Colli Piacentini Ortrugo Frizzante “Podere Visconti”

Testo publiredazionale

Pierfranco Pirovano, pioniere dei vini biologici e capofila dei vini piacentini prodotti senza solfiti, ebbe l’intuizione di vinificare in purezza l’antichissimo ortrugo di bacca bianca, fino agli anni Settanta vinificato come altra uva (ortr ug in dialetto piacentino) con la malvasia.  Oggi l’affiatato team al lavoro lungo i 35 ettari vitati, tutti coltivati con agricoltura biologica, vede Pierfranco, imprenditore immobiliare, il figlio Luca, l’enologo Enzo Galetti e l’agronomo Roberto Miravalle. Accanto al superlativo Colli Piacentini Ortrugo Frizzante “Podere Visconti”, ecco il Gutturnio Frizzante “Ciribusco”: uve barbera (60%) e bonarda (40%) bio per una vinificazione che contempla macerazioni per 6/8 giorni, rifermentazione in acciaio per la presa di spuma e imbottigliamento finale isobaro a freddo. Piacevoli le note di mallo di noce e di frutta, l'impronta secca e profonda, piacevolmente tannica; più austera la Bonarda “La Barabina”, che vira verso il morbido e dolce e, dopo la vendemmia a piena maturazione delle uve, segue la medesima vinificazione del precedente. Il Gutturnio Superiore “Poggio al Frassino” è fermo, vinificato in acciaio dove avviene sia la fermentazione alcolica che quella malolattica, prima dei travasi e dell’imbottigliamento finale. Infine il Cabernet Sauvignon “Il Balòss”, nonché il passito “Nanin D’Or“ prodotto da uve malvasia di Candia (80%) e sauvignon blanc (20%), passite in fruttaio e sottoposte a brevissima macerazione sulle bucce, affinamento in tonneaux di acacia per almeno un anno.